Carabinieri, arrestati gli autori della rapina al Todis di Capranica

A seguito di attività info investigativa e di prevenzione del fencarabinieri-logoomeno dei reati contro il patrimonio, al verificarsi di una rapina a mano armata e un tentativo di rapina ai danni del supermercato “Todis” di Capranica nello scorso mese di ottobre, i carabinieri di Capranica guidati dal comandante maresciallo capo D’Angelo unitamente al personale dell’arma di Sutri e all’aliquota radiomobile della compagnia di Ronciglione, traevano in arresto in flagranza di reato, per rapina aggravata in concorso con un’altra persona in corso di identificazione: – E. U. G., nato Roma classe 1990, ivi residente, di fatto domiciliato a Capranica, pluripregiudicato con precedenti specifici.

Questi, alle ore 19.30 del 4 novembre, con volto completamente coperto da passamontagna, si introduceva all’interno del supermercato “Todis”, sito in Capranica, con un altro individuo armato di pistola in corso di identificazione, e mediante minaccia ad una cassiera, tentava di farsi consegnare l’incasso della giornata. Pronto l’intervento degli altri dipendenti del supermercato assieme al personale della locale stazione, in servizio preventivo antirapina, che ha consentito di fermare il giovane mentre l’altro complice si dava a precipitosa fuga a bordo di autovettura dileguandosi per le vie circostanti.

L’arrestato E. U. G. veniva altresì riconosciuto dalle vittime come responsabile degli altri due eventi criminosi perpetrati nello stesso esercizio commerciale nel mese di ottobre 2013. L’immediata battuta per rintracciare il complice purtroppo non ha dato esito positivo.

Una successiva perquisizione fatta nel domicilio dell’arrestato consentiva di identificare e denunciare in stato di libertà i seguenti individui, per il reato di ricettazione in concorso: – C. D., nato Anzio (RM) classe.1992, residente sutri (VT); – C. L., nato Viterbo classe 1993, residente Sutri; – M. G., nata Ronciglione (VT) classe 1989, residente Capranica; – O. N., nato Anzio (RM) classe 1980, residente sutri; – S.E., nato Roma classe 1976, ivi residente.

I soggetti sono stati trovati all’interno dell’abitazione con la refurtiva proveniente dall’esercizio commerciale “Todis” per l’ammontare complessivo di euro 5.000,00 circa, nonché una piantina di “cannabis indica”, un passamontagna di colore scuro, diversi cellulari, due taglierini tipo “cutter” e un martello di colore rosso, il tutto sottoposto a sequestro.

Nel corso della perquisizione si è accertato anche che S.E., era evaso dagli arresti domiciliari per cui si procedeva all’arresto per il reato di evasione. In seguito agli arresti: E.U.G. veniva tradotto presso la casa circondariale “Mammagialla” di Viterbo, mentre S.E. veniva trattenuto in attesa rito direttissimo.

   

Leave a Reply