Carabinieri di Civita Castellana: 3 arresti

CIVITA CASTELLANA (Viterbo)- Nei giorni scorsi i carabinieri della Stazione di Civita Castellana hanno tratto in arresto un 36enne di nazionalità marocchina residente nel comune, in esecuzione dell’ordinanza di aggravamento della misura cautelare dell’obbligo di firma cui era già sottoposto, per non aver osservato le prescrizioni imposte, avendo documentato le sue violazioni dell’obbligo di dimora nel comune. L’arrestato, sottoposto agli arresti domiciliari, è stato tradotto presso la propria abitazione.
Inoltre personale della Stazione di Nepi, in esecuzione del provvedimento di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere emesso dal Tribunale di Viterbo, ha tratto in arresto un sessantenne del posto, già sottoposto a libertà vigilata, anche in questo avendo documentato le reiterate violazioni del provvedimento cui era stato sottoposto. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Viterbo.
Infine nella giornata di ieri, i carabinieri della Stazione di Civita Castellana hanno dato esecuzione all’ordine di cattura per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica Tribunale di Viterbo nei confronti di un 53enne italiano senza fissa dimora. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Viterbo dove dovrà scontare la pena residua di 4 mesi per i reati di cui agli artt. 570 c.p (violazione degli obblighi di assistenza familiare) e 570 c.p. bis (violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione).
Il presente comunicato viene condiviso con la Procura della Repubblica di Viterbo e trasmesso per interesse pubblico.

PRESUNZIONE DI INNOCENZA. Il soggetto indagato è persona nei cui confronti vengono fatte indagini durante lo svolgimento dell’azione penale; nel sistema penale italiano la presunzione di innocenza, art 27 Costituzione, è tale fino al terzo grado di giudizio e la persona indagata non è considerata colpevole fino alla condanna definitiva.

Print Friendly, PDF & Email