Carcere di Civitavecchia, aggressione ad un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria

ROMA – Ancora un’altra aggressione al Nuovo Complesso di Civitavecchia, a darne notizia e’ il Segretario Nazionale e Regionale del Lazio Sappe Maurizio Somma: “Momenti di vera follia al Nuovo Complesso di Civitavecchia, ove un detenuto di nazionalità italiana con forti problemi psichici ha aggredito senza alcun motivo un Assistente Capo della Polizia Penitenziaria. Il tutto è avvenuto stamane nel Reparto Infermeria e tutt’ora l’Assistente Capo della polizia penitenziaria si trova ancora al pronto soccorso di Civitavecchia per le cure del caso. Al collega, il Sappe esprime la massima solidarietà e vicinanza. Oramai, nel quotidiano si registrano continue aggressioni verso le Donne e gli Uomini del Corpo di polizia penitenziaria ed a tutto questo il Sappe non ci sta! E’ inaccettabile che nelle carceri, ogni giorno la polizia penitenziaria diventa bersaglio gratuito di aggressioni particolarmente violente! Il Sappe ribadisce la necessità d’interventi quanto più mirati e risolutivi da parte dell’Amministrazione Centrale a tutela di tutti gli appartenenti del Corpo di polizia penitenziaria perchè un poliziotto penitenziario che si reca a lavoro per svolgere il proprio Dovere, non può ogni volta correre il rischio di essere aggredito!”

Print Friendly, PDF & Email