Carcere Civitavecchia, ennesima aggressione contro agente Uspp Lazio: “Solo botte dai detenuti e silenzio dal DAP”.

CIVITAVECCHIA- Il caso di ieri al Carcere di Civitavecchia dove un agente ha subito un aggressione con trauma, si aggiunge alle ultime avute in altri istituti è tutte nel silenzio più totale del DAP che sembra vivere in un altro pianeta! “

Dichiara Daniele Nicastrini segretario regionale all’indomani dell’aggressione ad un agente.

“Già da tempo segnaliamo, denunciamo pubblicamente i tanti casi di cronaca penitenziaria a danno degli agenti è anche altri operatori ma sembra che tutto questo non interessi nemmeno ai cronisti che dovrebbero aumentare l’attenzione nei confronti di chi lavora in carcere è non solo quando è l’incontrario. Servirebbe un sostegno alla difficoltà nel gestire migliaia di detenuti pronti ad aggressioni è ritenersi poi vittime, il carcere non è un convento ma luogo dove si dovrebbero espiare le pene è chi non rispetta le regole penitenziarie dovrebbero sospendere i benefici di legge.”

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE