Casa sana ed energie vitali, se ne parla a Viterbo Sotterranea

Viterbo Sotterranea ospita, il 22 Febbraio (alle ore 17,00 nella Sala Rosa) un’imperdibile conferenza, ad ingresso gratuito, su “La casa sana”. L’Associazione Arca, che organizza l’importante incontro, ha la finalità di analizzare e studiare i problemi  per dare informazioni utili riguardo la tutela della salute delle persone: “I nostri interessi -sottolinea il Presidente dell’Arca Pascal di Fazio- riguardano la sostenibilità ambientale che concentriamo nel rapporto circolare ”uomo/ambiente/uomo”.

La tua casa è un ambiente sano? Vivere in una casa sana è possibile? Cercheremo di dare delle risposte utili ai cittadini su una serie di quesiti molto importanti per la nostra vita quotidiana.

Alcuni di noi si chiedono: ma cosa succede veramente nella nostra casa? Nella psicologia di ciascuno di noi dovrebbe essere il luogo più sicuro, quello che ci fa sentire a proprio agio, che ci ridà le energie utili per trascorrere la giornata, ma è così? In realtà spesso non ci rendiamo conto di quanto le nostre case siano cariche di sorgenti di inquinamento (ambienti indoor) e disturbi vari, come radiazioni elettromagnetiche di telefonini e wifi, sostanze chimiche, materiali isolanti e vernici, illuminazione artificiale e lampadine più o meno ”ecologiche”, rumori.

Trascorriamo il 90% di tempo, della nostra giornata, in ambienti confinati, di cui almeno la metà nella nostra abitazione. Per questo è giusto chiederci se i materiali, le tecnologie, le finiture con cui siamo in contatto giornalmente, ed il luogo in cui ci troviamo, possano in qualche modo influenzare il nostro stato di salute. Ormai da anni si sente parlare della Sindrome dell’Edificio Malato (SBS – Sick Building Syndrome), una malattia riconosciuta da OMS, Organizzazione Mondiale della Sanità, dalla Commissione Europea e dal nostro Ministero della Salute, che si manifesta con una serie di sintomi dovuti alla presenza di elementi tossici (ambienti indoor) negli ambienti confinati.

Ad esempio il Gas Radon è tossico ed è intorno a noi: sappiamo che è la seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo. Non possiamo far finta che questo problema non esiste. Eppure, da ricerche effettuate, esiste una concentrazione molto elevata proprio nella Regione Lazio.

Tra i relatori diversi esperti, tra cui: Pascal Di Fazio, architetto, Presidente dell’associazione ARCA, che progetta case sane, esperto in bioedilizia, che esegue check-up completi per verificare lo stato di salute della casa per armonizzarla e renderla sana e vivibile; Pasquale Fonte, architetto, maestro del Feng Shui, che armonizza la casa in salute, in ricchezza, e relazioni tra persone e anche quelle sentimentali. Ismaele Schirato, titolare di un’importante azienda, la “Bioriposo”, che si occupa di elettrosmog, campi magnetici e salute della persona.

Mario Francesco Pavan, esperto di Genesa Cristallo con il quale aiuta le persone a ritrovare in sé le energie vitali e durante la conferenza eseguirà in diretta una dimostrazione pratica.

L’ associazione Arca vuole informare in maniera semplice il cittadino sull’influenza che tutto questo può avere realmente sulla nostra salute, fornendo esempi, indicazioni e consigli pratici su come rendere più sano o addirittura benefico il nostro spazio di vita e di lavoro, attingendo a studi scientifici, pratiche di edilizia bioecologica e ricerche in campo bioenergetico. Tra i vari interventi da non perdere anche quello del Prof. Giuseppe Altieri, Agroecologo, ideatore e promotore di “CIBUS IN PRIMIS”. Dopo l’incontro del 22 Febbraio, l’Arca ha in programma altre conferenze sulla casa sana a Rimini, Lucca, Roma, Civitavecchia, Brindisi ed altre città.

L’associazione evidenzia, infine, -per bocca del Presidente Pascal di Fazio- la forte convinzione che la casa è un’estensione di noi stessi, lo spazio che viviamo quotidianamente è come un abito che indossiamo ogni giorno” e sottolinea che “la prevenzione è la migliore e più semplice arma per sconfiggere o allontanare le malattie.”

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Casting per il nuovo film di Giovanni Maderna, Mancini: “Bene il coinvolgimento della nostra città”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Si cerca a Viterbo il giovane protagonista per il nuovo film di Giovanni Maderna. Mi fa molto piacere
A Cellere è il giorno dell’addio ad Andrea Paoletti, il 22enne deceduto in un incidente stradaleLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – CELLERE ( Viterbo) – Il chiarore di una timida alba ha sfiorato per l’ultima volta il
A Vitorchiano riprende la raccolta a domicilio degli sfalci d’erbaLEGGI TUTTO
VITORCHIANO ( Viterbo) – Anche per l’anno 2019 il Comune di Vitorchiano ha attivato il servizio di raccolta del verde
Meteo, le previsioni per domani 20 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – Nuvolosità diffusa al mattino, ma con tempo stabile; nubi irregolari in transito nel corso delle ore pomeridiane. Cieli
“M’illumino di meno”, i Ridillo in concerto al buio al Teatro Boni. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Anche quest’anno il Teatro Boni di Acquapendente conferma il suo appuntamento con “M’illumino di meno”, la
A Carbognano una pubblica illuminazione nuova, efficiente e sostenibileLEGGI TUTTO
CARBOGNANO ( Viterbo) – Verranno riqualificati 452 corpi illuminanti (su un totale di 468) con tecnologia a led, di cui
Viterbo, al via il 2° Torneo di baseball indoor “Claudio Vaglio”LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica 17 febbraio è iniziato il 2° Torneo di baseball indoor dedicato alla memoria dello scomparso giocatore e
Al via la ristrutturazione del padiglione dei loculi del cimitero di VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Come preventivato nel programma lavori pubblici, sono in corso i lavori di rifacimento tetto loculi di
Volley Under 18, la Vbc blu a Civitavecchia per la semifinale di andataLEGGI TUTTO
VITERBO – La Vbc blu Under 18 oggi in campo a Civitavecchia per la semifinale di andata del campionato provinciale.
Affido familiare, svolto un importante incontro a VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Si è svolto presso l’Assessorato Servizi alla Persona del Comune di Vetralla, il primo incontro dedicato