Centri di revisione in agitazione, CNA: “Con l’eliminazione delle tariffe minime a rischio la sicurezza stradale”

VITERBO – Ha messo in agitazione i centri di revisione privati, il parere espresso dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, che ritiene non necessaria la previsione di una tariffa minima per le operazioni di revisione dei veicoli. E CNA Servizi alla Comunità ha già chiesto un intervento del Ministero dei Trasporti e della Motorizzazione a garanzia della sicurezza stradale. Perché è vero che la posizione del Garante non è vincolante, ma la totale liberalizzazione delle tariffe rischia di scatenare, specialmente in alcune aree del Paese, una concorrenza al ribasso che, in assenza di controlli, comprometterebbe la sicurezza dei veicoli ed avrebbe effetti devastanti sul settore. Spiega Pietro Ignazio Previte, imprenditore della CNA di Viterbo e Civitavecchia, portavoce dei meccatronici e degli operatori dei centri di revisione: “Non si può ignorare che i nostri centri svolgono una funzione pubblica. La revisione dei veicoli è un’operazione regolamentata in tutte le procedure utilizzate, sia tecniche che amministrative. Le attrezzature devono rispondere a criteri ben precisi ed essere sottoposte a controlli/tarature obbligatori periodici. E i requisiti per ottenere l’autorizzazione, anche in termini economici, sono predeterminati, così come i tempi necessari per ogni singola operazione sono individuati a monte. Ricordiamo che la tariffa minima fu introdotta per consentire agli operatori di ottenere  un profitto equo e per tutelare l’utenza da azioni promozionali dannose”.

“E’ evidente, infatti, che tariffe pari o al di sotto dei costi reali delle operazioni – è il ragionamento di Previte –  avrebbero un impatto negativo sulla qualità dei controlli.  Nello stesso tempo, va scongiurato il pericolo che in zone con una ridotta presenza di centri di revisione si creino cartelli che farebbero lievitare la tariffa molto al di sopra dei costi reali”.

“La tariffa minima è dunque giustificata da interessi generali, al contrario di ciò che sostiene il Garante, il cui parere denota una scarsa conoscenza della realtà del settore. Consentire, oggi, una totale liberalizzazione, significa assestare un colpo alla sostenibilità economica delle nostre imprese, che hanno affrontato, negli ultimi anni, investimenti notevoli per adeguare le attrezzature alle nuove procedure e assicurare competenza e professionalità in un servizio di fondamentale importanza per la sicurezza stradale. Sicurezza che non può non stare a cuore a tutti”, conclude il portavoce della CNA.

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lazio, ok in commissione a proposte di legge su equo compenso e “riders”LEGGI TUTTO
ROMA – Passano all’esame dell’Aula due provvedimenti che ampliano le tutele per i professionisti e per i lavoratori digitali. La Commissione
Nella grande riunione dell’8 marzo a Milano, l’ex campione d’Italia dei pesi welter Dario Morello debutterà con i colori dell’OpiLEGGI TUTTO
Venerdì 8 marzo, al Superstudio Più di Milano, Dario Morello debutterà con i colori dell’Opi Since 82 nel corso della
Comuni Ricicloni, Cori al 72% di differenziataLEGGI TUTTO
CORI – Il Comune sostiene la necessità di un impianto pubblico provinciale per contrastare il monopolio privato che non consente di
Regione Lazio, firmato il protocollo d’intesa tra il dipartimento per l’informazione e l’editoria e la III commissione della Regione LazioLEGGI TUTTO
ROMA-  Si è tenuta stamattina, nella Sala Latini del Consiglio Regionale del Lazio, la conferenza stampa di presentazione del protocollo
Imprese, Unindustria: “Industria 4.0 strada maestra per far crescere Pmi”LEGGI TUTTO
ROMA-  Si è svolto oggi presso la sede romana di Unindustria, l’incontro “Impresa 4.0, Germania – Italia, esperienze a confronto”
Spes Alberobello: inizia uno spumeggiante 2019 all’insegna delle due ruote per tutte le etàLEGGI TUTTO
L’Hotel Sovrano di Alberobello ha tenuto a battesimo di recente la presentazione della Spes Alberobello per l’anno solare 2019.  
Forza Italia: “Augurio di pronta guarigione al sindaco di Fabrica ScarnatiLEGGI TUTTO
VITERBO – Riceviamo dal Coordinamento Provinciale di Forza Italia di Viterbo e pubblichiamo: “L’intero Coordinamento Provinciale, il Vice Coordinatore Regionale Senatore
Corsi di attività fisica per pazienti diabetici, presso la palestra del Liceo “Mariano Buratti”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Fitness della salute ed esercizio fisico come farmaco, il movimento come terapia. Prevenzione e cura con l’esercizio fisico”.
Pittura emozionale, una mostra al Centro Polivalente di RonciglioneLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – RONCIGLIONE ( Viterbo) – “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per
“Il verso giusto”, a Sutri una manifestazione di protesta contro la nuova viabilita’. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
SUTRI ( Viterbo) – Riceviamo dal Comitato Cittadini Commercianti “Il verso giusto” e pubblichiamo: “Sutri si mobilita e scende in