Chiude oggi Berlin Fruit Logistica 2020 dell’area Pontina

“L’Agro Pontino, può diventare un modello, un benchmark di riferimento per l’Italia”. Que-sto il commento della Ministra delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Teresa Bella-nova nello stand della Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino, al Berlin Fruit Logistica 2020, a margine dell’incontro avuto con le cooperative della provincia di Latina alla pre-senza dei vertici della Cassa Rurale e del Presidente della Provincia di Latina, Carlo Medi-ci. Il Presidente Maurizio Manfrin e il Direttore Generale Gilberto Cesandri, hanno illustrato alla Ministra il progetto “Agro Pontino da Palude a Risorsa”, che punta a creare una forte identità di filiera. «Latina – ha sottolineato la Ministra ai produttori pontini – è una realtà ec-cellente come tante in Italia. Noi dobbiamo fare rete e lavorare per creare un sistema in grado di sostenere e tutelare le nostre produzioni di qualità». Poi, a proposito delle calami-tà naturali che colpiscono a più riprese l’Italia e l’area pontina in particolare, la Ministra ha aggiunto: Il Governo è al lavoro per dotarsi di un fondo comunitario per le calamità. E’ una linea d’azione da inserire nel green deal. Questo perché l’Europa non può aiutare le im-prese quando ormai sono chiuse, ma quando hanno reale bisogno». Infine, l’invito a conti-nuare sulle produzioni di qualità: «Abbiamo messo in cantiere un’alleanza con i consuma-tori perché la qualità della Dieta mediterranea dia il giusto valore alle produzioni delle tan-te filiere italiane. Continuate su questa strada».
Fa eco alle parole del rappresentante del Governo, il Presidente della Provincia di Latina Carlo Medici, il quale sottolinea: «La Provincia di Latina sosterrà tutti i progetti che creano rete all’interno del territorio, e capaci di valorizzare tutti gli ambiti delle nostre eccellenze, sia turistici che agroalimentari. Solo così si può diventare realmente competitivi».
«Dopo una prima fase ragionata, come tutti i progetti che hanno anima e idee, ritengo quest’anno possa prendere avvio un secondo e nuovo ciclo – dice il Presidente Maurizio Manfrin –. Possiamo infatti considerare conclusa la tappa di rodaggio, coinvolgimento e condivisione che ci ha accompagnato in questi ultimi quattro anni. Da qui, nel 2020, si par-te per un nuovo progetto che spero entro i prossimi cinque anni possa far diventare il Marchio Agro Pontino, un brand riconosciuto e apprezzato non solo in Italia. A noi Banca il compito di creare valore in favore del tessuto cooperativo del nostro territorio e di tutti i produttori, pronti ad essere protagonisti attivi».
«Quest’anno – rimarca il Direttore Generale Gilberto Cesandri –, ancora più che in passa-to percepisco un rinnovato interesse da parte dei nostri soci e clienti verso la partecipa-zione al Berlin Fruit Logistica. Ciò conferma come la nostra visione, qualche anno fa, quando abbiamo avviato il percorso dell’internazionalizzazione, fosse corretta. Oggi respi-riamo, da parte delle cooperative, il piacere di impegnasi in un progetto comune. E’ quin-di con orgoglio che ci poniamo come partner al loro fianco, per facilitare e sostenere le iniziative che gli imprenditori locali intraprendono, e affrontare al meglio le nuove sfide».
A Berlino in questi giorni presente anche una task force di ICCREA Banca Impresa, costola del gruppo bancario ICCREA del Credito Cooperativo, che segue il settore imprese. Men-tre scorrono i titoli di coda della fiera, Carmine Daniele, Responsabile Area BCC Centro Sud commenta: «La presenza di ICCREA BancaImpresa a questa importante manifestazio-ne è un segnale evidente del sostegno che si vuole dare alle Piccolo e Medie Imprese clienti della rete BCC aderente al Gruppo Bancario ICCREA».

Print Friendly, PDF & Email