Civita Castellana, Angelelli all’opposizione: “Chi continua ad alimentare polemiche sta danneggiando solo la città”

“Adesso è arrivato il momento di dire basta con questa campagna diffamatoria fondata sul nulla – ha dichiarato il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, gianluca-angelellia seguito delle polemiche degli ultimi giorni -Che venga tirata in ballo l’amministrazione e le assunzioni effettuate dalla società partecipata, cercando di buttare tutto nel calderone del caso Maury’s non è accettabile. Quello che fanno i cittadini, quand’anche fossero consiglieri o assessori,

nella loro vita privata e nella propria sfera lavorativa è affare tutto loro e non ha nulla a che vedere con l’operato dell’amministrazione. E mi riferisco al caso Maury’s, nel quale due consiglieri e un assessore hanno scelto di dimettersi, non avendo commesso alcun tipo di illecito dal punto di vista legale e soprattutto avendo agito a titolo del tutto personale. L’operato dell’amministrazione non ha nulla a che fare con le vicende private di alcuni. Ed è ora che questa distinzione venga fatta chiaramente. L’amministrazione che guido si è sempre comportata in maniera trasparente. Tutti i documenti sono disponibili sul sito internet, riconosciuto come tra i più trasparenti dell’intera provincia. E la gestione della cosa pubblica è sempre stata improntata al criterio della massima correttezza. E’ proprio per questo che dopo la vicenda Maury’s ho deciso di restare a ricoprire il ruolo di sindaco, nonostante il clima di odio che la vicenda ha suscitato e le pesanti ripercussioni che io stesso ho avuto a livello familiare e professionale. L’operato dell’amministrazione è sempre stato corretto. Se qualcuno ha dei dubbi, invece di scrivere interrogazioni o comunicati stampa, deve scrivere alla Procura, perché se ci sono illeciti vanno certamente puniti, e io sono il primo a chiederlo. Se questi non ci sono, invece, illecito diventa il mistificare la realtà a danno dei cittadini e della città, alimentare un clima di confusione, odio e di tutti contro tutti. Civita in questo momento così delicato non ha bisogno di insinuazioni, calunnie e d’odio portati avanti da un manipolo di persone che tutto potrebbero fare tranne che i moralizzatori, viste le storie personali di ognuno di questi personaggi. Chi ha intenzione di fare il bene della città in questo momento deve ponderare qualsiasi mossa, perché, lo ripeto, se continua a strumentalizzare questa vicenda alimenta un fuoco pericolosissimo di cui si dovrà assumere totalmente la responsabilità”.

   

Leave a Reply