Civita Castellana, Angelelli scrive al Ministro per non far applicare sanzioni e interessi alla Tares

Civita Castellana, il sindaco Angelelli scrive al Ministro per non far applicare sanzioni e interessi alla Tares.

“Illustrissimo sig. Ministro- scrive il sindaco Gianluca Angelelli di Civita Castellana al titolare del dicastero dell’Economia e delle Finanze – come ben saprà a causa dei notevoli ritardi accumulati da Poste Italiane nella consegna delle bollette della Tares molti civita-castellana-piazzacittadini, tra cui alcuni numerosi nel comune di Civita Castellana, sono nell’impossibilità materiale di corrispondere quanto da loro dovuto entro la scadenza del 16 dicembre 2013.

A causa di quanto sopra descritto questi cittadini incolpevoli si troveranno nell’impossibilità di pagare anche il contributo statale legato alla Tares, cosicché potranno incorrere nelle sanzioni previste dalla legge per il ritardato pagamento, aggiungendo al salasso della tassa anche la beffa.

Per questa ragione il Comune di Civita Castellana non applicherà sanzioni e interessi per i ritardi dovuti a cause non imputabili ai cittadini e Le chiedo di provvedere a fare altrettanto anche al fine di non inasprire ulteriormente il legame che unisce i cittadini allo stato. Cordiali saluti”.

   

Leave a Reply