Civita Castellana, servizio igiene pubblica: pubblicato il bando di gara

CIVITA CASTELLANA (Viterbo)-  Pubblicato il bando di gara per il servizio di igiene pubblica. Ne dà notizia l’assessore all’Ambiente Massimiliano Carrisi, che annuncia l’avvenuta pubblicazione del bando di gara relativo al servizio di igiene urbana.
“Un risultato ottenuto grazie all’enorme sforzo compiuto dal responsabile dell’area Ambiente e dall’ufficio gare e contratti, che ringrazio per la loro professionalità – afferma Carrisi -. Fin dal primo giorno del mio incarico in giunta ho sollecitato la definizione di tale importante e fondamentale procedimento. L’Amministrazione Giampieri ha prima riorganizzato il servizio, approvando lo scorso marzo un nuovo progetto relativo alla gestione del servizio di raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti urbani, spazzamento stradale e altri servizi accessori. Poi gli uffici hanno portato a termine l’iter amministrativo propedeutico alla pubblicazione del bando, tra cui la determina a contrarre dello scorso 15 settembre, in seguito alla quale è stato possibile pubblicare la gara lunedì 26”. Il progetto approvato è stato pensato per raggiungere tre obiettivi principali che riguardano gli aspetti ambientale, economico e sociale. “Il profilo ambientale prevede la riduzione dell’impatto ambientale nella gestione dei rifiuti, non solo in termini di riduzione della produzione del rifiuto stesso, ma anche di contenimento degli impatti legati al movimento dei mezzi di raccolta ed al conseguente consumo delle risorse energetiche – spiega -. Per quanto concerne il profilo economico e sociale, invece, si prevede un possibile contenimento dei costi dei servizi a carico dell’utenza”.
“Il cittadino dovrà diventare soggetto attivo del sistema, responsabile e consapevole delle opportunità e delle criticità nella gestione dei propri rifiuti – chiarisce ancora l’assessore Carrisi -. Un obiettivo importante e stimolante quest’ultimo che comporterà l’integrazione della modalità di raccolta porta a porta sino all’implementazione di un sistema che permetterà un maggiore controllo ed una maggiore responsabilizzazione dei comportamenti delle singole utenze. In particolare, l’ottimizzazione del servizio, sino all’auspicabile raggiungimento della tariffa puntuale, e la misurazione dei vari conferimenti potranno determinare una riduzione dei costi in bolletta per i cittadini, soprattutto per quelli più virtuosi che parteciperanno più attivamente alla raccolta. In altre parole, chi sarà capace di ridurre i rifiuti indifferenziati pagherà una bolletta più leggera”. Altro obiettivo principale di questo nuovo servizio appena bandito a gara sarà l’aumento della percentuale di raccolta differenziata sino all’82%, tenendo conto che la stessa è passata dal 6,42% del 2014 al 67,16% del 2015, per poi subire una leggera flessione nel 2018, raggiungendo un valore pari al 74,34% nel 2020.
“Altri aspetti migliorativi del servizio consisteranno nella diversa articolazione della raccolta settimanale dei rifiuti – aggiunge ancora l’assessore all’Ambiente -. In particolare, sarà incrementata la frequenza dei passaggi per quanto riguarda la frazione organica, portandola dalle attuali 2 giornate (martedì e sabato) a tre giornate (martedì, giovedì e sabato) per tutto l’anno, anziché solo nel periodo estivo come avviene attualmente, al fine di ridurre il disagio causato ai cittadini della presenza della frazione organica nelle abitazioni. Il progetto prevede, inoltre, l’implementazione delle frequenze e delle modalità dello spazzamento stradale – conclude -, svolto con modalità manuale e meccanizzata, effettuato nelle pubbliche strade e piazze dell’intero territorio comunale, compresi i marciapiedi”.

Print Friendly, PDF & Email