Civitavecchia, il 12 giugno grande partecipazione di velisti e diportisti alla veleggiata per il pianeta

Una regata per celebrare la giornata mondiale degli oceani e per coinvolgere diportisti e armatori nella difesa del mare. “Ieri a Civitavecchia – commenta Alessandro Botti, Presidente di Ambiente Mare Italia- AMI – come a Cirò Marina, Crotone e altre marinerie italiane, è partita la veleggiata per il Pianeta. Gli armatori e i diportisti navigando si imbattono spesso nella plastica e in altri tipi di rifiuti galleggianti, per questo Ami vuole portare loro un principio di maggiore coscienza e responsabilità. Loro possono essere le prime sentinelle del mare, i nuovi ambasciatori di una nuova cultura del mare”.

“Collaboriamo con Ami da molto tempo- dichiara il presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino – perché abbiamo in comune gli stessi obiettivi. Questo è un litorale bellissimo incastonato in un territorio straordinario fra la Tuscia e i monti della Tolfa, ricco di storia e cultura e dobbiamo fare di tutto per preservarlo”.

Tanti partecipanti, circa 15 imbarcazioni a vela, sono partiti ieri verso le 11.30 in una giornata bellissima di vento e sole per fare ritorno nel primo pomeriggio.

Durante la veleggiata gli equipaggi sono stati chiamati a monitorare lo stato di inquinamento del mare e la presenza di eventuali rifiuti galleggianti, come buste, mascherine e bottiglie di plastica e a comunicare alle autorità competenti la presenza di eventuali idrocarburi.

Per svolgere al meglio il loro ruolo, gli armatori erano provvisti di un guadino, un retino, per raccogliere plastiche galleggianti e una scheda in cui annotare le varie tipologie di rifiuti incontrati, la presenza di idrocarburi in mare, ma anche eventuali avvistamenti di animali marini. Durante la regata simbolica gli armatori hanno raccolto bottiglie e buste di plastica.

La veleggiata ha avuto anche la supervisione di una motovedetta della Guardia Costiera e della presenza a bordo del comandante Giannino Dimartino, Capo reparto operativo della Direzione marittima del Lazio

“E’ stata una veleggiata bellissima – dichiara Giuseppe Borrelli, Direttore Sportivo del Circolo Nautico Riva di Traiano che ha partecipato alla manifestazione – svolta in condizioni perfette di sole, vento e poca onda e tutti gli equipaggi entusiasti della iniziativa di Ami”.

Alla presenza del Presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano Alessandro Farassino, del vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio Devid Porrello, del Vice Sindaco di Civitavecchia Manuel Magliani, del Capitano di fregata Pasquale Di Gioia e di Alessandro Botti Presidente di Ami, nel pomeriggio si è tenuta la premiazione dei primi tre equipaggi che hanno tagliato il traguardo in tempo reale, ma il premio più importante (anch’esso simbolico) va dato in realtà a tutti gli equipaggi, dal primo all’ultimo, che hanno manifestato con la loro presenza tanta sensibilità al tema della salvaguardia dell’ambiente e del mare.

Print Friendly, PDF & Email