Civitella D’Agliano: comunità alloggio per anziani, un altro servizio destinato a scomparire?

Riceviamo da Sinistra Unita di Civitella d’Agliano e pubblichiamo: ” La Comunità Alloggio per anziani ha sempre rappresentato un vanto per il Comune anzianidi Civitella d’Agliano, fornendo un servizio fondamentale sia per i diretti interessati che per le loro famiglie, altrimenti lasciate sole nella complessa gestione di situazioni difficili, specialmente in questo contesto storico (e locale) di crisi e difficoltà economiche. Un fiore all’occhiello che pare avviarsi

lentamente verso la chiusura, a causa della solita conduzione scriteriata di questo Sindaco e della sua Giunta. Mensilità pagate con estremo ritardo alla ditta appaltatrice del servizio, costretta a ripetuti solleciti e, infine, alla disdetta del servizio stesso, in quanto non più disponibile ad esporsi economicamente per affrontare le spese; lavori non eseguiti, nonostante il verbale dei NAS del 4 giugno e le prescrizioni della ASL del 6 settembre; questo in un comune la cui amministrazione si autodefinisce “virtuosa” per aver accumulato 189.000 euro di avanzo! Per farci cosa? Dopo aver ucciso il Progetto Civitella d’Agliano, sostituendolo con attività di affittacamere di dubbia regolarità, svuotandolo di ogni aspetto culturale; dopo aver trasformato la biblioteca comunale in deposito e base logistica per le numerose feste mangerecce (attività prediletta dall’Amministrazione), sembra essere la volta della Comunità alloggio per anziani.

Ora siamo in gestione provvisoria, in attesa di un nuovo appalto. Ma probabilmente stiamo solo assistendo al disfacimento dell’ennesimo servizio pubblico. Un servizio rivolto a tutti, in particolare a fasce di popolazione deboli o indigenti; un servizio di cui nel paese in tanti abbiamo beneficiato; un altro servizio che sembra ormai destinato a sgretolarsi tra le mani di questa Giunta compiacente (o latitante come nel caso del Vicesindaco/Assessore ai Servizi Sociali che addirittura non partecipa alla seduta destinata alla Comunità alloggio) e di questo Sindaco (che ricordiamo essere ancora in attesa di giudizio per corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio).

Un paese che cade a pezzi fisicamente, culturalmente, economicamente e socialmente; una gestione amministrativa fatta di favori per la cricca e ripicche per i non allineati. Questo è diventato Civitella. NON FACCIAMOGLI FARE ALTRI DANNI. MANDIAMOLI A CASA”.

   

Leave a Reply