Dal sindaco Cappellini un’ordinanza per il consumo dell’acqua

COLONNA (Roma) – Il sindaco Cappellini ieri ha emanato un’ordinanza per il regolamento del consumo di acqua con divieto, fino al 30 settembre, all’utilizzo della risorsa potabile per irrigazione, lavaggio di corti, piazzali, veicoli, riempimento di piscine private e uso improprio.  Nella giornata di domenica, su richiesta dell’Amministrazione, Acea Ato2 ha inviato un’autobotte in aiuto dei cittadini in difficoltà rimasti a lungo senza acqua.

È a causa del consumo improprio e dell’abbassamento nel periodo estivo del livello dei pozzi nelle falde acquifere che purtroppo si verificano questi disservizi”. È questa la spiegazione che l’Amministrazione ha ricevuto dopo aver fatto la segnalazione ad Acea Ato2.

La società che gestisce il servizio ha continuato richiamando i sindaci e i cittadini a una collaborazione nella gestione del patrimonio idrico, impegnandosi nel contempo a eliminare cause di guasti e disservizi.

Il problema purtroppo non affligge solo la cittadina di Colonna ma, nel periodo estivo, colpisce tutti i Castelli romani e zone limitrofe. L’Amministrazione comunale continua a monitorare la situazione mantenendo costanti contatti con Acea Ato2.

Si ribadisce l’invito alla collaborazione e a un utilizzo razionale, relegato all’uso domestico, ed evitare sprechi inutili.

Print Friendly, PDF & Email