Colpo salvezza gialloblu a Grosseto

di ALESSANDRO PIERINI-

La squadra di Punzi si aggiudica il match delicato per la salvezza di Grosseto con il risultato di 0-1.

VITERBO – Straordinaria vittoria gialloblu a Grosseto! Lo scontro diretto è portato a casa con un risultato di misura dagli uomini di Punzi che avvicinano la zona salvezza.
L’allenatore conferma il 3-5-2, modulo che più stabilità ha dato alla sua squadra durante il suo arrivo. In attacco torna Polidori dal primo minuto dopo la squalifica scontata durante l’ultimo turno giocato contro il Teramo.
La gara è importante e le formazioni in campo cominciano con il freno a mano. Il gioco si svolge principalmente a centrocampo e le occasioni in area di rigore non ci sono. Al 32° arriva il vantaggio degli ospiti con Volpicelli, bravo a trasformare un penaltu concesso dal direttore di gara per un fallo di mano in area di rigore di Raimo.
Il Grosseto reagisce subito e sfiora il pareggio con Peretti, ma il suo tiro al 40° si perde di poco a lato della porta difesa da Fumagalli.
Prima del riposo Polidori crea il panico in area avversaria e, dopo aver superato un avversario in dribbling, calcia in porta e trova il ritorno provvidenziale di un difensore a salvare la porta.
Sì va negli spogliatoi ed il rientro in campo vede i padroni di casa poi offensivi. C’è la necessità da parte dei grossetani di portare a casa almeno il pareggio e durante il primo quarto d’ora è quasi assedio biancorosso, ma totalmente sterile in fase di finalizzazione grazie ad una difesa gialloblu eccelsa.
È la Viterbese a sfiorare ben due volte il raddoppio: al 72º Volpicelli fa assist per Polidori, ma la conclusione dell’attaccante è respinta prodigiosamente dal portiere avversario Barosi; dieci minuti più tardi Urso ruba il possesso nella metà campo avversaria, serve un passaggio buono per Calcagni che conclude potente, ma trova la respinta importante del portiere toscano.
A 5’ dal termine il Grosseto reclama un calcio di rigore in seguito ad un intervento deciso di Adopo in area gialloblu su Saporiti, ma l’arbitro non concede il penalty giudicandolo non falloso e sul pallone. È l’ultima emozione ed al triplice fischio la Viterbese fa festa con i tanti sostenitori accorsi di mercoledì nel settore ospiti dello stadio “Zecchini”. Questa vittoria consente di avvicinare la salvezza diretta a -1, occupata ora dalla Fermana. La prossima gara per la Viterbese è domenica prossima All’Enrico Rocchi contro il Modena primo in classifica.

GROSSETO (3-5-2): Barosi; Siniega, Peretti, Ciolli; Raimo, Piccoli, Cretella (3′ st Artioli), Bruzzo (23′ st Saporiti), Semeraro (3′ st Mauceri); Arras (14′ st Scaffidi), Nocciolini (23′ st Moscati).

A disposizione: Lazzari, Salvi, Tiberi, Boccardi.

Allenatore: Maurizi.

VITERBESE (3-5-2): Fumagalli; D’Ambrosio, Ricci, Martinelli; Calcagni, Mungo (38′ st Maffei), Megelaitis, Iuliano (16′ st Adopo), Pavlev (1′ st Pavlev); Volpicelli (38′ st Bianchimano), Polidori.

A disposizione: Bisogno, Polito, D’Uffizi, Marenco, Semenzato, Alberico.

Allenatore: Punzi.

Arbitro: Sig. Luca Cherchi della sezione di Carbonia; assistenti Sigg. Markiyan Voytyuk di Ancona e Roberto Allocco di Bra; Quarto Uomo Sig. Mattia Mirri della sezione di Savona.

Marcatori: 32′ rig. Volpicelli (V)

Note: spettatori: 1284; angoli: 5-1 per la Viterbese; ammoniti: Fumagalli, Ricci, Bruzzo, Siniega, Ciolli; recuperi: 3’ pt; 5’ st.

Print Friendly, PDF & Email