Università Unimarconi

Comunità narranti torna in scena il 22 giugno a Capodimonte

CAPODIMONTE- In occasione del ricco programma di iniziative previste per la celebrazione del V centenario della morte di Giulia Farnese, in collaborazione con la Rete di impresa “Naturalmente Capodimonte”, alle ore 18.30 da largo Umberto I prenderà le mosse “Parevan davvero dei soli…”. Giulia Farnese e le altre: storie di donne, corpi e indipendenza. Una performance narrativa itinerante tra i luoghi e le storie di Giulia Farnese a Capodimonte. A guidare la compagine la narratrice di comunità Simona Soprano (suo il copione e sua la regia). Al suo fianco Alessio Mascagna e Laura Antonini. Gli intermezzi musicali saranno affidati alle note del maestro Luciano Orologi.

Sarà, quello proposto, un racconto corale che, partendo dalle vicende legate a Giulia la bella, e attraverso il sapiente montaggio narrativo di fonti di diversa natura, offrirà al pubblico un excursus su diverse figure femminili del Rinascimento. Il tutto passeggiando per le vie del centro storico di Capodimonte che si snodano attorno alla possente rocca Farnese, ammirando gli scenari lacustri, e godendo dell’incantevole bellezza del giardino interno di Palazzo Poniatowski, eccezionalmente aperto per l’occasione. Nel corso della passeggiata verranno evocate storie di donne che hanno lottato per rendersi indipendenti e per emanciparsi dai canoni della loro epoca. Un viaggio nel tempo e nello spazio tra documenti, musiche e suggestioni letterarie attraverso il multiforme e complesso universo femminile che arriverà ad evocare finanche figure contemporanee.

E non finisce qui. Perché Comunità narranti tornerà in campo a Capodimonte subito dopo l’estate con una seconda passeggiata-racconto sempre dedicata al mondo farnesiano.

Partecipazione gratuita, per informazioni 3913103629

Marco D’Aureli, ass. cult. Comunità narranti

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE