Con “Antico Presente” alla scoperta di Marta, il borgo dei pescatori

MARTA ( Viterbo) – Sullo specchio d’acqua del lago di Bolsena si affaccia il piccolo borgo di Marta: conosciuto come il borgo dei pescatori. Un villaggio pittoresco, con casette colorate adagiate direttamente sul lago e una veduta panoramica sulle vicine  isolette di Martana e Bisentina e sul promontorio della vicina località di Capodimonte.

Tra le sue bellezze, oltre al lungolago e al borgo di pescatori (dove ancora vivono coloro che si occupano di pesca, principale attività di questo borgo), vi è una parte interna, medioevale, nota soprattutto per la sua famosa torre detta “Torre dell’Orologio”.
Visiteremo il piccolo borgo caratterizzato dalle tipiche case in tufo, viuzze, scalette e scorci panoramici oltre ad antichissime tradizioni ed origini, per salire poi all’interno di questa Torre, simbolo di questa cittadina, dove, dai suoi 21 metri di altezza, è possibile godere di una splendida vista del lago. La torre fu costruita nel XII secolo e svolgeva la funzione di bastione per la difesa del territorio. Il luogo è ideale, contenendo  oggetti della tradizione, per scoprire la storia del territorio, tra aneddoti, leggende, tradizioni e fantasmi, arrivando infine in alto per ammirare lo spettacolare panorama.

Le origini del paese si perdono nella notte dei tempi e sono avvolte dalla leggenda in un susseguirsi di ipotesi che passano dal pronipote di Noè,  ai fenici, al re etrusco di Porsenna fino ai Romani. Il territorio di Marta rivestì una notevole importanza nel periodo etrusco, perché si trovava a capo della valle dell’omonimo fiume che fin dai tempi più antichi, favorì il collegamento tra il lago di Bolsena e la costa Tirrenica in un vitale itinerario lungo il quale scorrevano persone, merci e ideali  tra il territorio di Volsinii attraversando il territorio di Tuscania fino ad arrivare la grande città/stato di Tarquinia.

Verrà a lungo contesa tra Impero e Papato e si trovò spesso a fronteggiare distruzioni e conquiste. Entrerà a far parte del Ducato di Castro sotto il governo dei Farnese a ricordo di questa dominazione restano diverse vestigia monumentali quali il santuario dedicato alla “Madonna del Monte, luogo sacro ed importante per i martani, che rappresenta il fulcro della tradizionale e famosa festa della “Barabbata”. Di origini probabilmente legate a culti pagani, è stata convertita in un insieme di rituali nati e modificati nel corso dei secoliin una particolare ed interessantissima occasione per conoscere l’antropologia e le origini del territorio. Fa parte del patrimonio immateriale del luogo e anche se è visibile nei soli giorni dei festeggiamenti,  è parte integrante ed alla base dell’ identità del luogo.

Al termine della visita del borgo ci sposteremo in uno degli edifici più singolari, significativi ed oggi più belli della storia di Marta: si tratta della “Cannara”, un complesso unico nel suo genere, realizzato per catturare vivo il pesce in transito tra lago e mare, in particolare le anguille. Sorge proprio sopra un piccolo salto del fiume, dove l’acqua veniva fatta scorrere attraverso grate fatte di canne (e da qui il nome), per poi essere conservate vive all’interno di vasche costruite nel letto del fiume, ricavandone notevoli proventi. Gli attuali proprietari hanno risistemato l’antico edificio in maniera eccellente mantenendone le parti  che più lo caratterizzavano, creando però intorno un meraviglioso giardino, con un perfetto connubio tra terra, acqua, piante e fiori che arrivano da tutto il mondo, scelti e distribuiti in armonia tra loro ed in rapporto con l’ambiente. Termineremo e ci saluteremo nel giardino sul fiume.

Durata 3 ore e 1/2 a cura di Antico Presente.

La visita guidata sarà condotta da Sabrina Moscatelli, guida turistica abilitata e guida ambientale escursionistica associata AIGAE

Appuntamento
Sabato 23 febbraio 2019 ore 14.30 a Marta (VT)  in piazza Umberto I. Per il luogo preciso CLICCA QUI

Condizioni
Minimo 15 partecipanti. Prenotazione obbligatoria.

Costi
Quota di partecipazione € 13,00 che include visita guidata, ingresso alla Cannara, polizza professionale RC con massimale di Euro 5.000.000.

Informazioni e prenotazioni
Sabrina  3395718135  info@anticopresente.it www.anticopresente.it

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Scomparsa di don Camillo Gentili, i funerali domani a Castiglione in TeverinaLEGGI TUTTO
CASTIGLIONE IN TEVERINA (Viterbo) – Riceviamo da don Luigi Fabbri, vicario generale e pubblichiamo: “Credo di essere sempre stato a disposizione
Con i Preludi del solista Walter Fischetti la magia contamina l’UnitusLEGGI TUTTO
(m.a.g.) – VITERBO – Ieri, 23 marzo all’Auditorium dell’Università della Tuscia di Viterbo, nell’ambito della XIV Stagione concertistica curata da
Immigrazione, eseguite trenta espulsioni dall’inizio del 2019LEGGI TUTTO
VITERBO – Sono state 30 le espulsioni effettuate a quasi tre mesi dall’inizio dell’anno dagli uomini della Polizia di Stato
La Stella Azzurra-Ortoetruria incontra il Grottaferrata al PalaMalè, alle 18LEGGI TUTTO
VITERBO – Big match stasera al PalaMalè per la Stella Azzurra Viterbo che incontra Grottaferrata, squadra  saldamente in testa alla
Uno spettacolo di magia al Teatro parrocchiale del Murialdo, alle 17LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica, 24 Marzo 2019, a Viterbo, presso il Teatro parrocchiale del Murialdo, si svolgerà un evento ‘magico’. Alle ore
A Vitorchiano una serata in memoria di Luca Scarponi. Raccolti più di duemila euro per l’AmanLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – VITORCHIANO ( Viterbo) – La vita di Luca Scarponi è stata recisa il 13 febbraio scorso,
A Palma Campania grandi preparativi per la terza edizione della “Crocelle Race Park”LEGGI TUTTO
PALMA CAMPANIA ( Napoli) – Domenica 14 aprile si festeggia il ritorno della mountain bike cross country nella splendida cornice
La Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania spreca troppo, sconfitta dal CuneoLEGGI TUTTO
TUSCANIA ( Viterbo) – Una Maury’s Italiana Assicurazioni Tuscania Volley dai due volti non riesce, nonostante il doppio vantaggio iniziale,
A Corchiano al via un progetto innovativo per ridurre l’uso della plasticaLEGGI TUTTO
CORCHIANO ( Viterbo) – Ieri a Corchiano si è svolto un importante incontro operativo del Bio-distretto della Via Amerina e
Il Vangelo della domenica, III di QuaresimaLEGGI TUTTO
Vangelo Lc 13,1-9 Se non vi convertite, perirete tutti allo stesso modo. + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo si