Con Liliana Bernardi il silenzio è in sala, parla il violino

di MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – Parole e musica nel bel concerto di Liliana Bernardi, Un“arco”dal Barocco al jazz (Trasformazione di un linguaggio),  tenuto ieri, 26 gennaio, all’Auditorium di Santa Maria in Gradi all’Università della Tuscia svolto nell’ambito della  XIV Stagione concertistica, ideata e curata dal direttore artistico Franco Carlo Ricci.  Un successo.

Per la musica, che è un linguaggio emotivamente universale, è importante l’ascolto. Impariamo ad ascoltare. Da qui l’idea di questo godibile concerto che Liliana Bernardi ha proposto con una serie di pezzi diversificati per dare la possibilità al pubblico di sperimentare, suscitare tipologie di ascolto diverse.

Sul nudo palcoscenico dell’Auditorium vi è una sedia vestita di bianco dove è appoggiato un violino che aspetta silente e ricorda l’importanza di un “posto assegnato” alla musica. Vicino, un semplice leggio e null’altro. Ecco che tra gli applausi entra la protagonista della serata con in braccio il “suo” violino, si guarda intorno un po’ emozionata e inizia a spiegare anche in modo tecnico che cosa andrà ad eseguire. Il silenzio è totale.

Liliana Bernardi (f.MAG)

Poi le struggenti note del violino rompono il silenzio e inizia la Ciaccona di Johann Sebastian Bach, musica che va ascoltata in modo umile e contemplativo per la complessità, grandezza e profondità e maestosa essenzialità, un’estasi che crea e rende credibile l’infinito. La Ciaccona, costruita con delle variazioni,  è una forma inizialmente di danza cadenzata, come forma compositiva si mantiene su otto battute che verranno variate in una crescita enorme fino ad un momento di arresto corale. Ai tempi di Bach si considerava questa musica troppo polifonica per poter essere sonata da un violino di quattro corde. Applausi.

Da Bach, musicista del suo tempo, si passa a Heinrich Ignaz Franz von Biber, autore del suo tempo, grande violinista, compositore, organista, con la Passacaglia Voce dell’Angelo, d’ispirazione religiosa che fa parte di un ciclo compositivo carico di simbologie e tecniche dell’epoca come la scordatura. Applausi.

Ora la musica cambia struttura compositiva e struttura diversa del linguaggio e si passa ai virtuosistici Capricci di Niccolò Paganini e, ai Capricci scritti dalla compositrice polacca Grażyna Bacewicz con La risata del diavolo. Musica più facile da ascoltare che fa scattare lunghi applausi.

Auditorium Unitus (f. MAG)

Dopo una breve interruzione, la violinista Liliana Bernardi torna sul palcoscenico e si pinza la lunga gonna per dare risalto al passo cadenzato che andrà a proporre con il nuovo brano del compositore italo-americano John Corigliano, Stomp, all’interno del quale convivono l’uso della scordatura, procedimento del ‘600 italiano e il bluegrass americano con influenze di musica country e jazz. E qui l’applauso si fa veramente caloroso e prolungato. E poiché nessuno se ne vuole andare è concesso un bis con un’aria di Pietro Mascagni. Poi fiori, strette di mano e flash dei fotografi.

Le foto sono di Maria Antonietta Germano.

 

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Casting per il nuovo film di Giovanni Maderna, Mancini: “Bene il coinvolgimento della nostra città”LEGGI TUTTO
VITERBO – “Si cerca a Viterbo il giovane protagonista per il nuovo film di Giovanni Maderna. Mi fa molto piacere
A Cellere è il giorno dell’addio ad Andrea Paoletti, il 22enne deceduto in un incidente stradaleLEGGI TUTTO
di MARINA CIANFARINI – CELLERE ( Viterbo) – Il chiarore di una timida alba ha sfiorato per l’ultima volta il
A Vitorchiano riprende la raccolta a domicilio degli sfalci d’erbaLEGGI TUTTO
VITORCHIANO ( Viterbo) – Anche per l’anno 2019 il Comune di Vitorchiano ha attivato il servizio di raccolta del verde
Meteo, le previsioni per domani 20 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – Nuvolosità diffusa al mattino, ma con tempo stabile; nubi irregolari in transito nel corso delle ore pomeridiane. Cieli
“M’illumino di meno”, i Ridillo in concerto al buio al Teatro Boni. Sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
ACQUAPENDENTE ( Viterbo) – Anche quest’anno il Teatro Boni di Acquapendente conferma il suo appuntamento con “M’illumino di meno”, la
A Carbognano una pubblica illuminazione nuova, efficiente e sostenibileLEGGI TUTTO
CARBOGNANO ( Viterbo) – Verranno riqualificati 452 corpi illuminanti (su un totale di 468) con tecnologia a led, di cui
Viterbo, al via il 2° Torneo di baseball indoor “Claudio Vaglio”LEGGI TUTTO
VITERBO – Domenica 17 febbraio è iniziato il 2° Torneo di baseball indoor dedicato alla memoria dello scomparso giocatore e
Al via la ristrutturazione del padiglione dei loculi del cimitero di VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Come preventivato nel programma lavori pubblici, sono in corso i lavori di rifacimento tetto loculi di
Volley Under 18, la Vbc blu a Civitavecchia per la semifinale di andataLEGGI TUTTO
VITERBO – La Vbc blu Under 18 oggi in campo a Civitavecchia per la semifinale di andata del campionato provinciale.
Affido familiare, svolto un importante incontro a VetrallaLEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Si è svolto presso l’Assessorato Servizi alla Persona del Comune di Vetralla, il primo incontro dedicato