“Condividere per costruire “: donati dagli operai agricoli della Uila 2000 euro al Campo delle Rose (VIDEO)

di ANNA MARIA STEFANINI-

VITERBO- Il Campo delle Rose, la prima struttura della Tuscia destinata all’assistenza dei ragazzi autistici, sta lentamente sbocciando. Si tratta di un centro che si trova verso Marta, nel comune di Viterbo. Riccardo Di Biagio, che ha un figlio autistico, Andrea, attualmente ricoverato ad Arezzo, ci spiega che, dal 2017, sta portando avanti il progetto con sua moglie Franca e con altre famiglie di ragazzi diversamente abili.
Il Campo delle rose è una realtà importante che sta crescendo e che darà la possibilità alle famiglie di avere vicino i propri figli, anzichè mandarli in strutture fuori regione.
Oggi è arrivato un altro aiuto per il Campo delle Rose. Antonio Biagioli, segretario generale del sindacato dei braccianti della Uil, ha spiegato: “Gli operai agricoli della Uila hanno donato 2 mila euro al Campo delle rose”.
Nella conferenza, tenutasi oggi pomeriggio, alle ore 18, presso la sede della Uil, in via Cardarelli, oltre a Biagioli, erano presenti: la presidente di Campo delle rose Maria Bonifazi con la figlia Barbara, il segretario generale della Uil di Viterbo Giancarlo Turchetti, alcuni operai agricoli e delle madri con ragazzi autistici .

Biagioli ha affermato: “È necessario condividere per costruire. Il contributo che viene dato stasera è frutto di una vertenza sindacale, sono soldi dei lavoratori.” Poi ha evidenziato: “La Uil è il sindacato delle persone e deve dare un contributo reale alle forze sane della società anche perchè, in questo momento difficoltoso per tutti, c’è bisogno di solidarietà.”.

Bonifazi ha aggiunto:” In questi anni abbiamo realizzato anche un piccolo progetto di agricoltura sociale, con un roseto con circa 500 rose tutte di diverse varietà che certamente rappresenta una piccola oasi di pace”.

Turchetti ha spiegato:“La solidarietà è fondamentale. È stata anche fatta in precedenza una giornata di donazione del sangue in collaborazione con l’Avis di Viterbo, che replicheremo il prossimo 26 marzo. L’iniziativa della Uila rientra perfettamente nello spirito del sindacato: stare vicino alle persone”.
Il Campo delle Rose non sarà un istituto, ma una comunità, vicina al lago, alle terme, dove i ragazzi potranno praticare sport e altre attività.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE