Viterbo, Confartigianato: il successo travolgente di “Dall’arca al Cesto”. De Simone, «Raramente si è vista una piazza del Gesù così bella e attiva»

Avevano promesso di riempire i week end prenatalizi con incontri, laboratori e attività di ogni tipo. Hanno mantenuto la loro promessa le associazioni promotrici della manifestazione “Natale al Centro”, calendario d’incontri studiato e realizzato da Slow Food in collaborazione con Confartigianato imprese di Viterbo, associazione Un Giro in Centro e Comune di Viterbo. La kermesse si è articolata in una serie di eventi organizzati tra piazza del Gesù e piazza della Morte, meravigliose protagoniste di questo Natale 2013. «Il progetto ideato in collaborazione con Slow Food – spiega Andrea De Simone, direttore provinciale di Confartigianato –

ha saputo essere all’altezza delle aspettative. Nei due week end, infatti, una serie di appuntamenti si sono accavallati in diverse zone creando un’offerta che lasciava solo l’imbarazzo della scelta». Al centro dell’iniziativa ancora una volta il mondo artigiano, con le sue peculiarità, le sue tradizioni e, soprattutto, l’universo di qualità che porta con sé. Tra tutti gli eventi ideati, rigorosamente a costo zero, grande successo ha avuto “Dall’arca al cesto”: appuntamento con i prodotti dei contadini a piazza del Gesù, allestito proprio dove una volta c’era il mercato e dove ora risplendono le decorazioni della torre illuminata da Confartigianato. «Da quando ho iniziato a lavorare nel centro storico di Viterbo – spiega Angelo Proietti Palombi, presidente di Slow Food Viterbo, dell’associazione di commercianti Un Giro in Centro e proprietario del noto ristorante Tredicigradi – non ho mai visto le strade così affollate. Piazza del Gesù poi era indescrivibile. Questo a dimostrazione del fatto che i cittadini sono sensibili alle iniziative di qualità come la nostra». In tanti non hanno resistito alla tentazione di farsi confezionare un cesto natalizio di qualità dalle mani esperte degli artigiani presenti in piazza, per non parlare dell’unicità e ricercatezza dei prodotti. Insomma, l’evento ha fatto gola a tanti risultando una delle attrazioni di maggior richiamo del finesettimana appena passato. «L’affluenza al mercato dall’Arca al cesto – continua Proietti Palombi – indica la strada giusta da percorrere. Ognuno di noi commercianti del centro storico, e non solo, dove impegnarsi nell’ideare eventi e occasioni che siano di stimolo. In poche parole dobbiamo imparare a osare, reinventando noi stessi e le nostre attività». Una filosofia imprenditoriale che Confartigianato sposa e supporta, collaborando con quelle imprese che cercano nuovi canali anche rimando fedeli alla tradizione. «Trovarsi a piazza del Gesù tra venerdì e domenica è stata una festa per gli occhi – incalza De Simone – e siamo orgogliosi di aver sostenuto l’iniziativa. Abbiamo visto il centro riempirsi di cittadini che, incuriositi dagli eventi, hanno poi passeggiato e fatto acquisti nei negozi. Piazza del Gesù, nello specifico, si è ammantata di un’atmosfera mozzafiato, complice anche la bellezza della torre illuminata a festa. Grazie a Natale al centro hanno vinto tutti e questo è il risultato più grande e importante». Grande dunque la soddisfazione degli organizzatori e di chi ha preso attivamente parte agli eventi in programma. Chiunque si è trovato a passeggiare per il centro negli scorsi week end non ha potuto non ammiccare alla bellezza delle vie storiche della città, tornate a risplendere.

   

Leave a Reply