Confcommercio Lazio Nord per i Borghi dell’Alto Lazio

VITERBO – Il bando Imprese Borghi è la misura di finanziamento nazionale promossa dal Ministero della Cultura con 200 milioni di fondi del PNRR, per favorire la rigenerazione dei borghi a rischio desertificazione o già abbandonati.

Confcommercio Lazio Nord, associazione di categoria del terziario nelle provincie di Rieti e Viterbo, si è attivata dall’inizio per promuovere tra le imprese ed i cittadini presenti nei borghi questa opportunità e per coinvolgere le amministrazioni comunali interessate dal finanziamento. In particolare, nella provincia di Rieti si tratta dei comuni di Paganico, Collalto, Castel di Tora (raggruppamento); Rivodutri, Morro, Colli sul Velino (raggruppamento); Roccantica, Montasola, Casperia (raggruppamento); Antrodoco, Labro, Mompeo; mentre per la provincia di Viterbo sono interessati i comuni di: Grotte di Castro, Valentano, Proceno, Bassano in Teverina, Calcata, Latera e San Lorenzo Nuovo.

Oltre ad organizzare in alcuni di questi comuni delle iniziative di presentazione delle misure di finanziamento, Confcommercio ha partecipato alle due giornate di confronto tra le amministrazioni pubbliche, le associazioni di categoria e le aziende private, tenutesi a giugno presso Trevinano ad Acquapendente (VT), borgo destinatario del progetto pilota da 20 milioni del PNRR per la Regione Lazio.

Per la prima volta, è stata creata una piattaforma di dialogo tra le amministrazioni locali che hanno ricevuto risorse dal PNRR e i soggetti, sia pubblici che privati, che possono offrire il loro supporto per affrontare le sfide comuni.

In particolare, Riccardo Guerci ha partecipato in rappresentanza della Confcommercio al tavolo di lavoro dedicato alla “Attivazione del tessuto imprenditoriale territoriale”, che ha coinvolto istituzioni e associazioni di categoria al fine di esplorare soluzioni per attivare nuove realtà imprenditoriali e sostenere quelle esistenti.

 “Non potrà mai essere sufficientemente evidenziata l’importanza delle piccole attività per la sopravvivenza dei paesi, e per la loro capacità di offrire un servizio più umano e a misura di persona” ha dichiarato Riccardo Guerci nel corso del convegno. “Dobbiamo ripartire dalla formazione professionale, elemento fondamentale dello sviluppo del nostro tessuto economico e sociale, soprattutto per le attività nei piccoli borghi”.

Preziosi spunti, riflessioni e punti di vista, insieme alle testimonianze dei sindaci coinvolti, hanno animato vivacemente i confronti delle due giornate di Trevinano. Confcommercio Lazio Nord è al fianco delle imprese affinché la misura del PNRR dedicata ai borghi sia un’occasione da sfruttare, in particolare nei territori di Rieti e Viterbo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE