Consiglio Regionale del Lazio, Blasi (M5S): “Regione sull’orlo della bancarotta ma si danno prebende agli amici”

Riceviamo dal Gruppo Comovimento-5-stelle-logonsiliare M5S Regione Lazio e pubblichiamo.

“L’interrogazione presentata dalla consigliera Blasi coinvolge il mancato rispetto della cosiddetta norma “antitrombati” (art. 7 D.lgs n. 39/2013) che sancisce che chi è già stato componente di una giunta o di un consiglio non può assumere incarichi amministrativi e dirigenziali nell’anno successivo al termine dell’incarico.

Nonostante sia in vigore da tre mesi evidentemente non è stata recepita dal Presidente della Regione che a fine giugno ha affidato una consulenza esterna da 40.000 euro annui alla Dott.ssa D’Elia, già Vicepresidente ed Assessore alle Politiche Culturali della Provincia amministrata dall’attuale governatore fino a dicembre 2012, poi candidata alle elezioni politiche con il PD.

La consigliera Blasi ha dichiarato che “Nonostante le difficoltà di una regione sull’orlo della bancarotta si continuano a dare prebende agli amici, come nel caso della Dott.ssa D’Elia per cui hanno creato un incarico di consulenza ad hoc, nonostante la legge lo vieti apertamente.” Dopo la replica dell’assessore competente che ha negato qualsiasi irregolarità, la consigliera Blasi si è dichiarata insoddisfatta dalle risposte ,adducendo una differente interpretazione delle norme che regolano le assunzioni nella pubblica amministrazione”.

   

Leave a Reply