Università Unimarconi

Corchiano, il Gruppo consiliare Corchiano Bene Comune stigmatizza la non discussione sul femminicidio

CORCHIANO (Viterbo)- Riceviamo e pubblichiamo: “Mentre le Donne Italiane si mobilitano in massa contro ogni forma di violenza, il Comune di Corchiano impedisce la discussione sul femminicidio e sulle forme per prevenirlo.
Come Consiglieri Comunali del gruppo “Corchiano Bene Comune “ abbiamo richiesto un Consiglio Comunale per esprimere solidarietà a tutte le Donne vittime di violenza e per sensibilizzare la Comunità sul preoccupante fenomeno.
La preoccupazione per il dilagare dei femminicidi richiede una presa di coscienza delle Comunità a partire dai Consigli Comunali che la rappresentano ma purtroppo , nonostante l’obbligo a convocare il consiglio richiesto, la risposta dell’amministrazione comunale è stato un imbarazzante e preoccupante silenzio.
Una donna ogni 3 giorni viene uccisa, spesso per mano di un ex o attuale compagno, marito, fidanzato, pretendente e uno speciale Consiglio Comunale , aperto alla Città e ai contributi di tutte le sensibilità avrebbe rappresentato anche un modo per condividere la giornata mondiale contro la violenza sulle Donne .
Oltre a segnalare al Prefetto tale insensibilità istituzionale e sociale desideriamo informare la Comunità di Corchiano perché non si tratta soltanto della sottrazione di un diritto ai Consiglieri ma cosa ancora più grave impedire ai Cittadini di esprimere solidarietà alle vittime di femminicidi e contribuire a prevenirli. L’indifferenza non è una virtù e i silenzi sono complicità”.

Gruppo consiliare Corchiano Bene Comune

Troncarelli Paola
Battisti Bengasi
Nardi Paolo
Berto Giovanni

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE