Corso di dizione di Sante Paolacci

sante paolacciSante Paolacci (nella foto) apre un corso di dizione a Vetralla e Viterbo per professionisti, avvocati, insegnanti, agenti di commercio, manager, studenti. Il corso ha la finalità di insegnare a correggere difetti di pronuncia, eliminazione della cadenza dialettale, controllo nell’uso della voce e maggiore efficacia espressiva e comunicativa. L’iniziativa è figlia di una collaborazione tra Funamboli, Arci Viterbo e Davide Ghaled Editore.

 

Paolacci è stato allievo del Maestro Gianni Diotajuti, insegnante storico di dizione (tuttora insegna a Roma al Conservatorio Teatrale da lui diretto e fondato, ad 87 anni) con allievi come Margherita Buy, Massimo Ghin, Kim Rossi Stuart, Heather Parisi, Moana Pozzi, Luca Barbareschi, Alessandro Haber, Manuela Arcuri, Valeria Marini, Rossella Brescia, Gianni Alemanno, Teo Mammucari e molti altri.

Si tratta di un corso di dizione rivolto a quelle persone che tutti i giorni si trovano a parlare in pubblico. Per pubblico non si intende necessariamente una platea ma semplicemente un cliente o un gruppo di colleghi. Un corso di dizione, non per parlare un italiano forbito o aulico come molti pensano ma un italiano chiaro e comprensibile, senza inflessioni dialettali o “sporcature”.

Il corso può essere utile per togliersi l’inflessione dialettale. Anche qui molti non si rendono conto di avere un forte accento dialettale. Questo non significa che non bisogna parlare il dialetto. Anzi, quando si avrà lo “strumento” per poter parlare correttamente italiano, all’occorrenza si userà. Per intenderci, con gli amici poi ognuno parla come vuole ma nell’ambito professionale è più qualificante un italiano standard.

Oppure capita spesso di ascoltare una persona che quando legge è “cantilenante”. Anche qui ci sono alcuni esercizi che possono aiutare a evitare questo strazio agli uditori.

Un altro importante aspetto del corso è l’uso della voce. Si lavorerà per avere più consapevolezza della propria voce e soprattutto del suo utilizzo. Come farci sentire fino all’ultima fila di persone in fondo alla sala o come non arrivare a fine lezione senza voce.

Le ultime lezioni saranno dedicate a “come affrontare il pubblico”, quali gesti e quali atteggiamenti evitare. Come essere più incisivi e performanti durante un discorso pubblico.

Per informazioni 3939097166 |0761333958 oppure culturavt@arci.it | funamboliradioverde@gmail.com.

   

Leave a Reply