Crisi in Comune, Sindaco, Giunta e maggioranza disertano la seduta straordinaria del Consiglio comunale

MARIA ANTONIETTA GERMANO –

VITERBO – A gran voce alcuni consiglieri di minoranza del Comune di Viterbo, vista la crisi in atto nell’Amministrazione governata dal sindaco Giovanni Arena, hanno richiesto un Consiglio straordinario. 

Il presidente Stefano Evangelista,  sentita la conferenza dei capigruppo, ha convocato il Consiglio per oggi, 7 marzo, alle 15,30, nella Sala Ercole di Palazzo dei Priori, All’ordine del giorno: la crisi della maggioranza dopo la revoca dell’assessore Claudia Nunzi e la riconsegna delle deleghe degli assessori Marco De Carolis e Laura Allegrini. Crisi che ha colpito il programma di mandato del Sindaco con i temi sull’appalto igiene urbana, termalismo e società Francigena.

Consiglio comunale 7 marzo (f.MAG)

Ore 15,30, la prima chiama: Sindaco assente, Giunta assente e posti vuoti tra i banchi dei consiglieri di maggioranza. Brontolìo tra la minoranza presente. Ore 16,00 seconda chiama, tutto come prima. La seduta è annullata.

Per sottolineare l’indignazione e la mancanza di rispetto per i lavori del Consiglio, dai banchi della minoranza viene indetta una conferenza stampa.

Consiglieri di minoranza (f.MAG)

La prima a parlare è Chiara Frontini (Viterbo2020) “E’ la prima volta che vediamo la maggioranza unanime sulla decisione di lasciare i banchi vuoti, ci dispiace per la città. I posti vuoti li riempiamo con le foto della Lupa, simbolo di Roma, perché questa città è sotto schiaffo di chi decide a Roma per noi. Un Sindaco che è stato deciso a Roma e a Roma andranno di nuovo, con tutta la calma del mondo, mercoledì 13 marzo per decidere come risolvere questa crisi di Giunta.

“Penso che sia tempo che queste dinamiche finiscano e finiscano le cose che vengono decise in palazzi che non sono questi di Viterbo.

“Questa crisi, a mio avviso, è stata creata dalla maggioranza e anche dal Sindaco stesso che lascia la sedia vuota che gli impedisce di avere l’autorevolezza per controllare una maggioranza, composta dai vari partiti. Un Sindaco che come Pilato si lava le mani e sulla stampa dice “non faccio più da mediatore”, come se il mediatore non sia parte del suo ruolo”.

A questo punto entra in sala il presidente del Consiglio Stefano Evangelista per interrompere il fiume di parole: “Non potete occupare questa la Sala per fare la conferenza stampa”. L’avesse mai detto.

Chiara Frontini, che non si fa certo indimidire, ribatte piccata: La Sala è della città. Il Sindaco non c’è e non ci sono i Consiglieri di maggioranza. Noi come consiglieri possiamo parlare. E’ un incontro aperto al pubblico. I consiglieri sono stati votati dalla gente che hanno l’obbligo morale di venire ad ascoltare. Questo Sindaco ha dimostrato per l’ennesiva volta la sua scarsa capacità e autorevolezza e ci dispiace, perché ne risente l’intera città”.

Consiglieri Ciambella e Minchella (f.MAG)

Subito dopo prende la parola Luisa Ciambella (Pd): “La conferenza stampa era d’obbligo in una giornata come questa. Che la politica viterbese fosse suddita di quella romana lo sapevamo. Anche stavolta dovremo aspettare la prossima settimana affinchè i big nazionali possano in qualche modo trovare la quadra dei movimenti che riguardano le poltrone del sindaco e della giunta. Assistiamo a un sindaco fuggitivo, non trovo altro modo per definire la sua assenza annunciata, e quella della sua maggioranza, che fugge dalla sala del Consiglio dove ci si siede per informare i cittadini sulla situazione che hanno portato, a soli 9 mesi dalla loro elezione, ad una crisi amministrativa e politica come questa. E’ importante che i cittadini sappiamo che questo è il luogo dove aprire, discutere ed eventalmente risolvere una crisi. Il compito del Sindaco è far capire che cosa è successo. Questo di fatto è un piccolo giallo viterbese. Non ci rassegniamo a pensare che una crisi come questa possa nascere da uomini e donne transumanti da un partito all’altro, che concepiscono il bene comune come un gioco del rubba bandiera. La dignità di questo luogo deve essere ripristinata. Che questa Amministrazione abbia toccato il fondo, è sotto gli occhi di tutti. Forse la settimana prossima avremo la crisi rientrata perché avranno da Roma la composizione di assessori, di poltrone, di familiari. Abbiamo una serie di problemi sulla città mentre il Sindaco fugge, la maggioranza anche”.

Interviene Giacomo Barelli (Viva Viterbo): “Il tema di oggi. Il sindaco assente. In fuga? Non dall’opposizione, non dal Consiglio comunale ma è in fuga dalle sue responsabilità. Dopo circa dieci mesi è in fuga dalla cura che ha fatto per la città. Ovvero: nulla sull’appalto delle immondizie. Il non fatto dell’appalto ponte, non ci sarà. Sulle terme e sul Bullicame, nulla di nulla. Trasporto pubblico locale, nulla di nulla, diminuite le corse con l’Ad in fuga anche lui. Parcheggi, meno di prima. Stendiamo un velo pietoso su quello che riguarda legalità e trasparenza e speriamo che qualcuno lo sollevi al più presto. In questo momento il problema della crisi non è l’ex assessore Nunzi, o l’assessore Ubertini. Il problema è l’incapacità, l’incompetenza che nonostante quanto promesso nella campagna elettorale, all’atto pratico ha messo in campo questa giunta. Il Sindaco fugge e sembra un sindaco orfano, come è orfano il regolamento. Il senatore Fusco ha detto: “non lo abbiamo voluto noi, ce lo siamo trovato”, Fdi non lo voleva, non lo voleva nessuno. Oggi il Sindaco è in fuga ma il problema è come la Città di Viterbo può sfuggire a questo sindaco che nessuno sembra volere, nemmeno la sua maggioranza, per evitare che i prossimi quattro anni ce lo troviamo ancora qui. Oggi siamo prigionieri di un sindaco che nessuno vuole, che sfugge alle sue responsabilità e soprattuto non è in grado di dare risposte alla città di Viterbo. Speriamo che finisca presto”.

A rincarare la dose delle doglianze è Massimo Erbetti (M5s): “Quello che mi scandalizza e che dovrebbe scandalizzare tutti e che di fatto il sindaco è già stato commissariato. Il Sindaco non ha nessun potere. Lo vediamo qui oggi, il Sindaco non ha potere, qualcuno deciderà delle sorti di Viterbo, la prossima settimana, in un altro luogo. Che cosa abbiamo votato a fare? A che cosa serve votare quando un sindaco, che la legge attuale dà pieni poteri, non ha la possibilità di venire a parlare della crisi della sua maggioranza.

“Una crisi che a quanto pare non è neanche politica, non ho sentito da parte della maggioranza elevare una critica all’assessore Nunzi. E anche nelì’atto fatto dal sindaco, non si parla di una questione politica ma “per il buon andamento della maggioranza”, come se questa maggioranza si reggesse in piedi sui rapporti e non sugli atti politici. Atti politici che l’assessore Nunzi non ha fatto. L’unico atto che vediamo è la sostituzione dei vetri rotti al Bullicame, per cui hanno dovuto fare il bando tre volte, sono passati mesi e ancora non ci stanno i vetri. Se fosse stato questo il motivo, l’avremmo anche compreso. Ma non se ne parla.

“I cittadini dovrebbero domandarsi per chi hanno votato, perché li hanno votati e che cosa stanno facendo per Viterbo. A fine mese ci sarà un bilancio da approvare. E questo bilancio, pare, non esista. Non esiste un bilancio e noi tra venti giorni dovremo approvarlo. Non esiste una visione sui rifiuti, non esiste niente. Questa città, questa volta ha toccato il fondo”.

 

 

 

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Guardia di Finanza, pubblicato bando per l’arruolamento di 830 Allievi MarescialliLEGGI TUTTO
L’AQUILA – Sulla Gazzetta Ufficiale -IV Serie Speciale n. 20del 12 marzo 2019-è stato pubblicato il bando di concorso, per
Quaranta allievi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo” a Castiglione in TeverinaLEGGI TUTTO
VITERBO – Fa bene il Touring Club ad incoraggiare e sostenere i ragazzi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”
Meteo, le previsioni per domani 22 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Ampi spazi di sereno al mattino e anche al pomeriggio; tempo stabile nelle ore serali con cieli generalmente 
Fiera dell’Annunziata, predisposta l’ordinanza per lunedì 25 marzoLEGGI TUTTO
VITERBO – Torna per le vie del centro, dall’alba al tramonto, la fiera della Santissima Annunziata. Per lunedì 25 marzo
Vetralla, Ragonese: “Stiamo attenti alle dichiarazioni che offendono i cittadini. Rappresentiamo tutti”LEGGI TUTTO
VETRALLA ( Viterbo) – Riceviamo dalla Consigliera Comunale Giulia Ragonese e pubblichiamo: “Non ho messo mai sul piano personale la
Il progetto “SuperAbile” torna a Caprarola, venerdì 22 marzoLEGGI TUTTO
CAPRAROLA ( Viterbo) – SuperAbile torna a Caprarola. Dopo l’appuntamento dello scorso anno all’istituto comprensivo “Roberto Marchini”,  ed appena rientrati
Legambiente alla XXIV Giornata della Memoria e delI’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie nel LazioLEGGI TUTTO
FORMIA (Latina) – Domani, 21 marzo, ricorrerà la XXIV giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle Mafie,
La cucciolona Lia cerca casaLEGGI TUTTO
Lia dolce cucciola coccolona non ha avuto alcuna richiesta finora . Abbandonata a Natale, la famiglia che l’ha salvata non può
Il Museo della Navigazione nelle Acque Interne di Capodimonte al Convegno Regionale APM di Limite sull’ArnoLEGGI TUTTO
CAPODIMONTE (Viterbo)- Sabato 23 marzo, presso il Museo Remiero di Limite sull’Arno (FI), si svolgerà l’incontro regionale per la Toscana promosso
A Viterbo una commemorazione di Ilaria Alpi e di Miran Hrovatin nella settimana d’azione contro il razzismoLEGGI TUTTO
VITERBO- Riceviamo e pubblichiamo: “Si è svolta nel pomeriggio di mercoledì 20 marzo 2019 a Viterbo presso il “Centro di