Dal 27 al 29 settembre a Viterbo l’Erasmus Protect sulla giustizia riparativa, forum e discussioni anche nella sede della Provincia di Viterbo

VITERBO – Dal 27 al 29 settembre a Viterbo l’Erasmus Protect sulla giustizia riparativa, forum e discussioni anche nella sede della Provincia di Viterbo. Parteciperanno alla manifestazione oltre 40 operatori da tutta Europa, che si confronteranno con tecnici ed esperti della Tuscia.

Discutere e confrontarsi sul tema della giustizia riparativa, così da favorire una maggiore consapevolezza e lavorare per un approccio coordinato a livello europeo. È con questo obiettivo che dal 27 al 29 settembre 2022 si svolgerà a Viterbo il “Progetto “Erasmus Protect – Scambio di buone prassi sulla giustizia riparativa per la diffusione del rispetto dei diritti delle vittime”.

Il forum, organizzato dall’associazione Spondé e patrocinato anche dalla Provincia di Viterbo, vedrà la partecipazione di oltre 40 operatori provenienti da Belgio, Germania, Portogallo e Spagna, oltre a professionisti ed esperti della Tuscia.

La manifestazione è da intendersi come un vero e proprio stage formativo su un tema sociale che nei prossimi anni potrebbe cambiare in Europa l’approccio alla giustizia e al sistema penale. Gli obiettivi che l’evento si prefigge sono infatti lo sviluppo di partenariati strategici a livello europeo per lo scambio di buone pratiche, favorire l’inclusione sociale, estendere e affinare le competenze degli educatori.

La tavola rotonda si svolgerà nei locali della sede principale dell’Università della Tuscia, a Santa Maria in Gradi, mentre nel pomeriggio di giovedì 29 settembre si trasferirà a Palazzo Gentili, sede della Provincia di Viterbo. Qui relatori e partecipanti avranno la possibilità di visitare lo sportello A.Vi.Re deputato all’accoglienza, all’ascolto e all’orientamento delle persone vittime di reato.

A seguire ci sarà un intervento del Presidente della Provincia di Viterbo Alessandro Romoli e infine una tavola rotonda alla quale parteciperanno esperti di Provincia, Prefettura, Procura, Comune, Regione, Unitus, Questura, Forze dell’ordine, Tribunale, Asl, Camera Civile e Ordine degli Psicologi della Regione Lazio.

Print Friendly, PDF & Email