Danza, circo e lirica sotto la suggestiva luce delle candele: arriva a Viterbo il festival “Direzioni altre, le strade della Tuscia”

di REDAZIONE-

VITERBO – Nel suggestivo contesto di Viterbo, la cultura prende vita in un fine settimana ricco di emozionanti spettacoli. Presentato questa mattina a Palazzo dei Priori, dal vice sindaco ed assessore alla Cultura, Alfonso Antoniozzi e dalle organizzatrici Loredana Parrella e Maria Letizia Beneduce,  il programma offre una combinazione affascinante di danza, circo e lirica, il tutto sotto la suggestiva luce delle candele.

L’assessore alla cultura, Alfonso Antoniozzi, ha sottolineato la visione unificante della musica, affermando che non esistono distinzioni rigide tra musica classica e leggera, ma che l’obiettivo principale è quello di divertirsi attraverso la musica.

Il festival “Direzioni altre, le strade della Tuscia”, curato dall’associazione Twain e guidato da Loredana Parrella, giunge alla sua settima edizione. Questo evento itinerante ha attraversato varie città del Lazio nel corso degli anni, e quest’anno fa tappa anche a Viterbo. L’obiettivo del festival è valorizzare gli spazi urbani attraverso performance di circo, danza e musica, coinvolgendo i cittadini e raccontando la storia dei luoghi.

Il festival si svolgerà in due giorni, il 18 e 19 agosto, con performance che avranno luogo in Piazza del Comune e nel cortile di Palazzo dei Priori, a partire dalle 19:00. Il primo giorno, piazza del Comune ospiterà spettacoli di giocoleria e circo  per tutte le età, mentre alle 20, nel cortile di Palazzo dei Priori, verrà messa in scena una performance ispirata liberamente a “Romeo e Giulietta”.

Il secondo giorno sarà dedicato a un evento insolito: l’attesa dei bus sarà protagonista alle 20:00. La serata culminerà in uno spettacolo musicale nel cortile di Palazzo dei Priori, che presenterà le quattro stagioni di Vivaldi in una prospettiva unica.

Inoltre, il concerto “E lucevan le stelle”, guidato dalla violinista Maria Letizia Beneduce, notevole per la sua collaborazione con Ennio Morricone e Nicola Piovani, offrirà un’esperienza affascinante. Il concerto proporrà un viaggio dalla lirica alla canzone d’autore e alle colonne sonore dei film. L’atmosfera sarà magica, con 500 candele che creeranno un’illuminazione intima e coinvolgente.

Il fine settimana a Viterbo si prospetta, quindi, come un’opportunità unica per immergersi nell’arte e nella cultura, con spettacoli coinvolgenti e suggestivi che abbracciano la danza, il circo e la lirica, il tutto all’insegna della magia delle candele.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE