Davide Lo Surdo è entrato nell’eternità. Come e perché?

Davide Lo Surdo, nato a Roma il 24 luglio 1999, è un musicista che sarà ricordato per l’eternità come il chitarrista più veloce di tutta la storia della musica per la sua abilità di suonare 129 note al secondo, un’impresa che lo ha reso immortale.

Questo record gli ha permesso di entrare nella storia, tanto che due delle sue chitarre si trovano permanentemente in importanti musei.

La sua chitarra signature è parte della collezione permanente del Museo di Strumenti Storici Sigal, accanto a strumenti appartenuti a Mozart, Beethoven e Chopin. Un’altra delle chitarre utilizzate durante il suo recente tour cubano è esposta permanentemente al Museo Nazionale della Musica all’Avana.

Grazie a questo record storico, Davide è stato incluso in un prestigioso libro di storia della musica, apparendo sia in copertina che all’interno, insieme a leggende come i Beatles, Pink Floyd, Jimi Hendrix e John Lennon. Ma come esegue Davide Lo Surdo questo straordinario record?

La tecnica consiste nell’eseguire cinque arpeggi sulle prime tre corde della chitarra, mantenendo la posizione della mano costantemente dritta. Questo record è stato ufficializzato ai Sanremo Music Awards del 2019 ed è stato confermato dalla rinomata rivista Rolling Stone nel 2021 definendolo il chitarrista più veloce della storia della musica.

Secondo quanto riportato, il precedente era di 27 note e Lo Surdo con solo 24 anni ha stabilito il record che rimarrà nella storia di 129 note al secondo.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE