Di nuovo al centro dei riflettori la palestra dell’istituto alberghiero di Ladispoli

LADISPOLI – Con la ripresa delle attività didattiche torna al centro dei riflettori la palestra dell’Alberghiero di Ladispoli. Dopo la notizia dello stanziamento di fondi ministeriali (oltre 1 milione e 800.000 euro), che aveva riacceso le speranze degli studenti e delle loro famiglie, si pone infatti il problema di come affrontare il periodo di transizione che porterà prima all’avvio dei lavori di edificazione, quindi al completamento della struttura.
“E’ nostra intenzione trovare gli strumenti più efficaci per assicurare agli alunni lo svolgimento delle attività sportive. – ha dichiarato la Dirigente scolastica dell’Istituto di via Federici Prof.ssa Vincenza La Rosa – Combattiamo da dieci anni questa battaglia e non abbasseremo la guardia”.
“E’ in gioco un diritto intangibile e irrinunciabile sancito dalla nostra Costituzione: quello all’istruzione e allo studio che riguarda centinaia di studenti della nostra scuola, – ha aggiunto la Prof.ssa Rosa Torino – e le Istituzioni hanno il dovere di garantirlo. Non possiamo essere costretti ad utilizzare un parcheggio come spazio in cui svolgere le attività sportive degli allievi”.
“Le Scienze motorie sono parte integrante del curriculum e dell’offerta formativa dell’Istituto. – ha sottolineato la Prof.ssa Bruna Calato – E’ necessario dunque individuare soluzioni “tampone” che diano una risposta concreta alle giuste richieste degli studenti, in attesa dell’apertura del cantiere e dell’ultimazione dei lavori”.
E mercoledì 28 settembre si è svolto un importantissimo incontro fra il Sindaco di Ladispoli Alessandro Grando, la Dirigente scolastica dell’Istituto Alberghiero Vincenza La Rosa, le Responsabili di sede Prof.ssa Rosa Torino e Carmela Panzella, la Direttrice dei Servizi Generali e Amministrativi Stefania Croce e i docenti di Scienze Motorie Bruna Calato e Alessio Orlandini.
Il Sindaco ha ribadito la piena disponibilità dell’Amministrazione non solo al fine di attivare le necessarie sinergie interistituzionali fra Comune e Città Metropolitana, ma anche allo scopo di rendere fruibile, in questa fase di transizione, il nuovo Palazzetto dello Sport. Molte le ipotesi sul tappeto, non esclusa quella di eventuali convenzioni con strutture sportive vicine all’Istituto Alberghiero. “Valuteremo con attenzione le diverse possibilità che ci sono state prospettate, verificandone la compatibilità con i vincoli relativi agli orari scolastici e agli spostamenti degli studenti, che dovrebbero servirsi di un’apposita navetta per raggiungere la nuova struttura sportiva in via delle Primule. Siamo profondamente grati al Sindaco di Ladispoli – ha sottolineato la Preside Vincenza La Rosa – da sempre sensibile ai problemi della scuola. La vicinanza delle Istituzioni è per noi di grande supporto per dar vita ad una comunità educante che deve coinvolgere tutti i soggetti del territorio in un continuo dialogo”. Alessandro Grando ha assicurato anche l’apertura di un canale diretto di comunicazione che servirà ad aggiornare sistematicamente la Dirigenza dell’Alberghiero.
Il servizio di accoglienza del Sindaco all’Istituto di via Federici è stato curato dai Docenti Carmen Piccolo, Donatella di Matteo, Bruno Mazzeo e dallo studente Dimitri Severino.

Print Friendly, PDF & Email