Difficile avvio delle isole di prossimità

Riceviamo da un cittadino viterbese e pubblichiamrifiuticassonettio.

“Coraggio amici concittadini, serviti dalle isole di prossimità! Fatevi sentire dai vostri vicini, riunitevi in comitati, presidiate la vostra isola, verificate chi la usa (solo residenti?) e come viene usata (si sta differenziando bene? perché vengono lasciati ingombranti che vanno invece portati all’ecocentro? Lasciando sacchi aperti e fuori dai cassoni, in preda ad animali ed al forte vento che spesso colpisce Viterbo?). Di chi pensiate sia il territorio in cui vivete se non vostro, anzi NOSTRO?

Stimolate gli operatori di Viterbo Ambiente a ritirare anche tutto cio’ che è abbandonato intorno ai cassoni (compito che hanno effettivamente in carico, non è una cortesia!), stimolate i residenti a farne buon uso anche, se possibile, a rimandare il conferimento in caso di cassoni pieni. In caso la situazione divenga fuori crifiuticassonetti2ontrollo, presidiate e reclamate un tempestivo intervento di prelievo. Dobbiamo avere un ruolo attivo, non abdichiamo! All’isola di prossimita’ delle Terme stiamo facendo questo, cercando di mantenere sotto controllo la situazione con un faticoso MA NECESSARIO ruolo di contatto e mediazione tra residenti, Viterbo Ambiente e Comune, combattendo abusi di utilizzo e conferimenti di non aventi diritto (in troppi portano immondizia non avendone diritto per mancanza del requisito di residenza).

Dobbiamo partecipare al miglioramento ed all’avvio della irrinunciabile nuova modalità operativa di differenziazione dei rifiuti!”

   

Leave a Reply