Università Unimarconi

Dinamicità, investimenti e condivisioni: la nuova Viterbo – presentazione opere finanziate da fondi PNRR (VIDEO)

di ANNA MARIA STEFANINI-

VITERBO – Oggi, sabato 3 giugno, alle ore 12, nel cortile di palazzo dei Priori, la sindaca Chiara Frontini con gli assessori Emanuele Aronne (qualità degli spazi urbani) e Stefano Floris (lavori pubblici) hanno illustrato dettagliatamente alla stampa i numerosi interventi prossimi a partire in città nel mese di giugno, ovvero quelle opere oggetto di finanziamenti provenienti da fondi PNRR, dal progetto Vetus Urbs a Modern City e da fondi per la riqualificazione per il borgo di Bagnaia.

La Sindaca ha introdotto la conferenza, il cui argomento è il frutto del lavoro e di coordinamento di tanti mesi fra la Prima Cittadina, gli assessori Aronne e Floris e gli uffici comunali. Stanno prendendo avvio 19 cantieri in città, che andranno ad aggiungersi ai due già attivi, presenti in piazza del Plebiscito e via Matteotti.
14 cantieri saranno finanziati con i fondi del PNRR, uno con il progetto Vetus Urbs, lavori piazza del comune (1) risalente a un finanziamento degli anni 2016-2017 e un altro destinato al progetto di riqualificazione di Bagnaia.

“Iniziamo a mettere a terra i fondi del PNRR – spiega la sindaca Chiara Frontini – che poi e’ la vera sfida. Come diciamo sempre, ottenere questi fondi è relativamente semplice, non c’è merito in questo. Riuscire a spenderli è la vera sfida”.

La Sindaca avvisa i cittadini anche degli inevitabili disagi. “I numerosi lavori che partiranno – spiega la Frontini – creeranno disagi, perché i cantieri sono 16 ma nei prossimi mesi ne arriveranno altri, quindi sarà necessario modificare la viabilità e ci saranno dei parcheggi in meno rispetto conferenza pnrr sindacaa ora. Nessun cambiamento avviene senza sforzo e noi stiamo lavorando per cambiare la città”. Con orgoglio dice poi la Prima Cittadina che “il comune di Viterbo è uno dei comuni più virtuosi d’Italia, grazie ai lavori iniziati e ai 16 in partenza. Alle 3 linee di finanziamento infatti se ne aggiungeranno altri 2.”.

Altre linee di finanziamento infatti porteranno ulteriori lavori, con i fondi per il Giubileo e quello europeo di sviluppo regionale.
Aggiunge infine la Sindaca: “Non è scontato che si riescano a raggiungere questi risultati. È merito di un’attenzione posta fin dal primo momento a tali progetti”.
lavori piazza del comune (3)Concordano con lei gli assessori Floris e Aronne. Fra gli interventi previsti, si ricordano quelli relativi all’edilizia scolastica per alcune scuole viterbesi, dalla storica Edmondo De Amicis, in via Emilio Bianchi, alla Tecchi, la Fantappiè e la Luigi Concetti, chiamata “scuole rosse” fino alla scuola dell’infanzia e primaria all’Ellera.

Sarà anche realizzata la passeggiata ecologica intorno alle mura, con la pista ciclabile di 30 km, che sarà pronta entro marzo 2026.

È prevista altresì la riqualificazione del borgo di Bagnaia, partendo dalla piazza principale. Saranno effettuati interventi al campo scuola, alla chiesa di Sant’Orsola, allo storico palazzo del Podestà, alla torre Bacarozza alla valle di Faul; saranno realizzati due nuovi parcheggi al Carmine e al Pilastro ed eseguiti interventi di sistemazione delle case minime a al lavori piazza del comune (2)Carmine, bike sharing da portare anche a Santa Barbara, La Quercia e Bagnaia.
Tutti i lavori dovronno essere portati a compimento entro il 2026.

La parola passa poi a Stefano Floris, che evidenzia: “A marzo sono state bandite le diverse gare, ma, siccome dal primo luglio cambia il codice degli appalti, puntiamo a contrattualizzare gli interventi entro la fine del mese di giugno.”

Emanuele Aronne aggiunge : “Sul Pnrr non abbiamo alibi, si fa e basta. Nelle prossime settimane partirà una quantità lavori che è più del maggior finanziamento avuto finora a Viterbo, i 14 milioni del Plus.

lavori piazza del comune (1)Cantieri per 16 milioni e mezzo e immediatamente dopo si raddoppia. I tempi imposti dall’Europa sono ai limiti della follia, gli uffici comunali sono sotto pressione ma stanno lavorando e io voglio ringraziare tutti per l’impegno”.

Il cantiere per le piste ciclabili di 30 km sarà a stralci funzionali, in coordinamento con i bus locali, regionali e le scuole. Qualche errore lo commetteremo, ma sono sicuro del risultato positivo e comunque incontreremo le persone che saranno coinvolte dalle singole iniziative”.

CONFERENZA PNRR (2)La consigliera Giliberto evidenzia che, in alcuni punti in cui i lavori saranno più impegnativi come la scuola vicina a San Pietro, per l’efficientamento energetico, sarà convocata una riunione con gli operatori per renderli partecipi e un laboratorio con gli alunni per far comprendere i cambiamenti.

Dinamicità, investimenti e condivisione sono dunque i punti fondamentali delle opere finanziate da fondi PNRR per disegnare la nuova Viterbo.

 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE