Disarmarte al Museo della Marineria Viareggio

Viareggio (LU) – Sabato 30 settembre alle ore 16,00 al Museo della Marineria di Viareggio l’Associazione ognivolta in collaborazione con Arci Lucca e Versilia presenta Disarmarte 2023. 

La Manifestazione che propone una riflessione sull’uso e l’abuso delle armi in Italia,  è patrocinata dal Comune di Viareggio. 

Questa quinta edizione, dopo aver incontrato musica, teatro, pittura, street art,  incontra la letteratura e lo farà con un ricco parterre di scrittrici e scrittori di giallo che si confronteranno e racconteranno in che modo le armi da fuoco entrano nelle loro storie e 

nelle pieghe delle vite dei loro personaggi di carta.

“È doloroso il ripetersi di storie con il solito tragico copione che 13 anni fa ha visto protagonisti mio marito Luca Ceragioli e il suo collega Jan Hilmer: un’arma legalmente detenuta da chi, per uno stato di alterazione psichica, la usa contro altri e contro se stesso, generando tragedie che devastano intere famiglie e collettività. -Dichiara Gabriella Neri presidente di Ognivolta-  Un binomio quello della patologia psichiatrica/possesso di un’arma che deve essere assolutamente spezzato, per questo che nel 2012 nasceva  ognivolta – associazione familiari e amici di Luca e Jan – Aps  perché la nostra storia diventasse oltre che memoria anche speranza in un  futuro che comunque abbiamo scelto di vivere nonostante il dolore.  Il focus della nostra mission -continua- è l’impegno volto a colmare le lacune legislative in merito al possesso delle armi da fuoco, sempre strumento di offesa letale. Oggi possiamo essere orgogliosi della rete di sensibilizzazione che con  passione, e non poche difficoltà abbiamo creato nei vari ambiti operativi, da quello legislativo, sociale, culturale, educativo ognivolta -conclude- è l’impegno di chi crede nel cambiamento e nella legalità”

Ricco il programma della giornata che vede un pomeriggio ricco di musica, parole e confronti. Si inizia alle 16,00 con Gabriella Neri, Presidente di ognivoltaGiorgio Beretta analista Opal Giovanni Lorenzini per fare un primo punto su quella che è la realtà nel nostro paese, si continuerà alle 17 con una tavola rotonda di scrittori di fama nazionale. A salire sul palco Paola Alberti, Sara Bilotti, Leonardo GoriSara RavioliGiampaolo Simi e Marco Vichi. Letture a cura di Chiara Gistri.

Al termine la premiazione del Premio Letterario Nazionale “Vite intrecciate da un colpo” Il pomeriggio sarà allietato dagli intermezzi musicali dei Libero Ozio, a moderare gli incontri la scrittrice e giornalista Elena Torre. 

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE