Domani, 12 dicembre, “Purgatorio” alla Rocca Farnese di Valentano: seconda tappa di “Omaggio a Dante in tre Rocche della Tuscia”

Rocca 20Farnese 20ValentanoDomani, giovedí 12 dicembre alle 16,30 “Purgatorio” alla Rocca Farnese di Valentano seconda tappa (INGRESSO GRATUITO) dell’ “Omaggio a Dante, la Divina Commedia in tre rocche della Tuscia” iniziativa dell’associazione TusciaE20, promotrice del progetto, con protagonista Giuseppe Rescifina, giornalista e autore anche di “Dante in Tuscia tour”, cinque tappe itineranti, toccate l’estate scorsa, dedicate all’opera del sommo vate.

“Omaggio a Dante: tutta la Divina Commedia in tre appuntamenti ha il patrocinio dei comuni di Viterbo. Fino al 19 dicembre toccherà le “Rocche” della Tuscia per raccontare, sintetizzando ogni cantica, il capolavoro del grande poeta fiorentino, padre della lingua italiana. Cento canti distribuiti in tre eventi di poco più di un’ora e mezza ciascuno, durante i quali, davanti agli occhi dei partecipanti, scorreranno i personaggi più importanti citati da Dante Alighieri: peccatori e santi, protagonisti e vittime, esempi terribili del male e fulgidi modelli di virtù. L’intento è anche quello di scoprire o riscoprire tre importanti monumenti “contenitori” di testimonianze della civiltà e della storia della Tuscia. Il museo, ospitato nei locali della Rocca Farnese, sapientemente restaurato, mantiene inalterata la sua impronta originale. Il percorso museale offre la possibilità di compiere un viaggio nel tempo che inizia con la preistoria, continua nel Medioevo fino all’Età Moderna. Nella prima sezione sono esposti reperti provenienti dalla Tuscia, integrati da un apparato didattico che analizza le tematiche della preistoria dell’Italia centrale, dal Paleolitico Inferiore (500.000 anni fa ca.) alla prima età del Ferro (2.900 anni fa ca.) e narra le trasformazioni ambientali, culturali e socio-economiche della Tuscia preistorica. La seconda sezione ruota attorno alle vicende della Rocca Farnese e racconta lo sviluppo del territorio di Valentano dall’Alto Medioevo (VII sec.) fino all’età contemporanea. Particolare attenzione è dedicata alla storia della famiglia Farnese. La visita al museo, con inizio alle 16,30, precederà la lectio “Purgatorio”.

   

Leave a Reply