Donne: le TOP manager familiari

VITERBO- Si è tenuto a Viterbo, nell’arco degli eventi della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” un incontro formativo e informativo che ha avuto come tema l’obiettivo di fornire alle donne strumenti utili alla conquista della libertà economica e finanziaria come base per un’autentica emancipazione e una reale indipendenza.L’evento, organizzato da ANTEAS, con il supporto della FIRST, del Coordinamento Donne e della Segreteria Cisl, ha visto la partecipazione della Direttrice del Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa dell’Università degli Studi della Tuscia, la Professoressa Tiziana Laureti. La Professoressa ha raccontato la sua esperienza di donna e di professionista che ha raggiunto un ruolo apicale in un contesto prevalentemente maschile. La testimonianza è servita da stimolo e ha avviato delle riflessioni sulla gestione del potere e sull’esercizio della leadership al femminile. Con la grandezza e la disponibilità delle grandi professioniste, la Direttrice Laureti, si è messa a disposizione del pubblico e ha risposto alle domande dei partecipanti. Questo è il secondo incontro di riflessione su donne e potere promosso da Anteas e dalla CISL che intendono avviare un percorso di educazione finanziaria rivolto alle donne occupate e non.
Dina Signoriello, responsabile coordinamento donne URS Lazio, ha ribadito come a contrasto del gender gap serva di incentivare le politiche di empowerment economico a favore delle donne. Altra riflessione interessante e incisiva è stata presentata dalla Segretaria organizzativa Cisl, Elisa Durantini. La Durantini ha sollecitato una riflessione sul come le situazioni abusanti siano difficili da individuare perché affondano le radici in un contesto culturale che ha visto per secoli una disparità di potere tra uomini e donne. Il bisogno di andare oltre quella che è stata la cultura dominante è stato ripreso anche dalla Presidente ANTEAS, Stefania Pieri. – E’ fondamentale che famiglia, scuola e agenzie educative siano maggiormente attente ad un’offerta formativa che tenga conto delle differenze di genere e offra pari opportunità sia alle bambine che ai bambini- Stella Piantini, responsabile del coordinamento donne CISL, ha evidenziato come ci siano esempi di imprenditrici di successo che abbiano fornito, con la loro immagine e il loro talento, un modello di successo al quale possono ispirarsi le donne di tutte le età. La rappresentante della FIRST, Daniela Bocci ha raccontato il ruolo delle donne occupate nel settore bancario e il divario di genere che ancora persiste nell’accesso a ruoli dirigenziali.
E’ intervenuta a supporto dell’evento anche la Presidente di FIDAPA Viterbo Miranda Bocci che ha illustrato le finalità della sua associazione a supporto delle donne.
Grande soddisfazione è stata espressa dal Segretario Generale Fortunato Mannino che ha elogiato il ruolo delle donne responsabili delle segreterie provinciali Cisl.
Lo staff di Anteas Viterbo e la segreteria Cisl hanno individuato come strategia di supporto alla piena realizzazione delle donne in contesti familiari e professionali dei percorsi gratuiti di educazione finanziaria rivolte a tutte le donne che vorranno migliorare le proprie competenze in ambito economico e finanziario.

La presidente Anteas Viterbo
Stefania Pieri

 

Print Friendly, PDF & Email