“Donne per le donne”: presentato stamani il calendario 2014 della Confartigianato di Viterbo

“Donne per le donne”, la forza delle nostre artigiane è il quarto calendario dei mestieri della Confartigianato, presentato questa mattina in Comune dal direttorecalendario-confartigianato della Confartigianato di Viterbo, Andrea De Simone insieme a Micaela Rotelli, alla presenza dell’assessore comunale alla Cultura, Giacomo Barelli e dell’assessore provinciale alle Attività produttive, Roberto Staccini. “Anche quest’anno ci hanno aperto le porte delle loro attività 12 artigiane

nostre associate – ha esordito De Simone. Per la realizzazione di questo calendario è stato indispensabile l’aiuto di due donne: Emanuela Galeotti e Micaela Rotelli, michela-rotelli-confartigianatoinsieme al Presidente del Movimento Donne Imprese di Confartigianato di Viterbo e del Lazio, Fosca Mauri Tasciotti. In ogni mese, quindi, si trova un mestiere ed in basso le attività che la Confartigianato porterà avanti nel corso del 2014″.

“Il 2013 è l’anno legato al femminicidio – ha detto Rotelli – sia per numero di vittime che per la violenza sulle donne. Per questo motivo abbiamo voluto legare questo nostro calendario alla memoria di tutte le iniziative portate avanti contro il femminicidio nel corso del 2013. Lo spunto nasce dalle scarpe rosse messicane per arrivare alla manifestazione “Noi no”. Il calendario della Confartigianato ha, infatti, come filo conduttore, proprio il colore rosso che si staglia netto su un’immagine volutamente in bianco e nero. “Il 70% delle donne – ha proseguito Rotelli – ha subitocalendario-confartigianato4 una violenza nella sua vita, non solo fisica, si intende, ma anche psicologica”. Inoltre, Rotelli ha aggiunto che grazie alla realizzazione di questo calendario, in distribuzione gratuitamente fino ad esaurimento presso la Confartigianato, si è potuto toccare con mano il lavori delle 12 imprenditrici fotografate. Per realizzare il calendario ci sono voluti due mesi. “Ci è stata di grande aiuto la fotografa Emanuela Galeotti” – ha precisato Rotelli, che ha poi posto l’accento sulle politiche del welfare, dicendo: “L’Italia non è un Paese per le mamme che vogliono lavorare e questa è una lotta che sta portando avanti Confartigianato Impresa Donna, sperando che il nostro welfare italiano possa adeguarsi di più agli standard europei”.

Inoltre, Micaela Rotelli ha voluto evidenziare che, nonostante il periodo di crisi, l’imprenditoria femminile sta dando ottimi frutti : nel 2013 sono state registrateconfartigianato-calendario-staccini nella Tuscia 10761 imprese al femminile ed anche il calo di attività è inferiore rispetto a quello delle imprese maschili (6,7% di unità femminili perse contro le 9,1% maschili).

Un plauso per questo calendario è venuto dall’assessore Barelli e dall’assessore Staccini. Quest’ultimo ha affermato: “ Le nostre aziende sono un patrimonio che bisogna preservare. La Confartigianatostaccini-provincia è sempre molto attenta ai problemi della categoria e la realizzazione di questo calendario a sostegno delle attività delle donne non può che vederci favorevoli”.

   

Leave a Reply