Dubbi e perplessità sul futuro dei Punti di Primo Intervento di Montefiascone e Ronciglione

VITERBO – Riceviamo da Progetto Viterbo e Provincia e pubblichiamo: 

La formulazione del D.M. 70/2015 rappresenta il più recente tentativo di riorganizzazione della rete Ospedaliera Nazionale e continua a suscitare ampie perplessità sia per il merito, sia per il metodo e per la sua rigidità più che rappresentare  un tentativo di riorganizzazione, risulta essere un tentativo di imposizione dettata da numeri.

Come Associazione Progetto Viterbo e Provincia, raccogliamo le difficoltà riscontrate dai cittadini e ne rappresentiamo le loro perplessità su come verranno riorganizzati i Punti di Primo Intervento degli ospedali  di Montefiascone e Ronciglione e la relativa incidenza sul Pronto Soccorso dell’ospedale di Belcolle, mentre nella sua ampiezza, sulla Regione Lazio va ad incidere in 13 Comuni e circa  settantamila abitanti.

I Punti di Primo Intervento sono quelle strutture che, distribuite sul territorio e con orari di attività articolato nell’arco delle 12 o 24 ore giornaliere secondo le esigenze locali, dispongono di competenze cliniche e strumentali adeguate a fronteggiare e stabilizzare, temporaneamente, le emergenze in situazioni di minore criticità e bassa complessità

In sintesi, andando nello specifico come previsto al punto 9.1.5 del D.M. 70/2015 i PPI come Montefiascone e Ronciglione con casistica inferiore a 6000 accessi/annui saranno direttamente affidati al 118 come postazione territoriale.

Nella sua articolazione risulta un D.M. di difficile lettura e lascia ampi spazi a  dubbi  e perplessità, almeno per i comuni cittadini e nei suoi punti rimane oscuro capire se i PPI rimangono e con quali funzioni, in quale misura il 118 può fare rete  vista la carenza di mezzi, medici, infermieri specializzati e autisti, così come rimane oscuro capire la funzionalità dei PAT (Presidi Ambulatoriali Territoriali) non previsti e inseriti nel D.M.   in che misura e competenze dovrebbero articolarsi.

Un dato comunque emerge chiaro nel D.M. 70 l’imposizione di un minimo di posti letto per acuti e post acuzie molto più basso rispetto  ad altre realtà Europee  con 2,7 posti per mille abitanti

Quando si parla di salute, sarebbe bene  ricordarsi  che nell’art. 32 della Costituzione si legge al comma 1 “ La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività e garantisce cure gratuite agli indigenti.” , un principio sacrosanto che va trattato e tutelato con le dovute maniere  dando risposte certe ai cittadini.

Il Presidente Mario Tofanicchio

   

Articoli Correlati

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Regolamento Imposta Unica Comunale in seconda commissione, mercoledì 20 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – Seconda commissione consiliare convocata per mercoledì 20 febbraio alle ore 9 nella sala consiliare di Palazzo dei Priori.
Il Baseball Laziale si raduna a MontefiasconeLEGGI TUTTO
MONTEFIASCONE ( Viterbo) – Grazie all’impegno pieno di genitori e dirigenti, ed alla collaborazione garantita dall’Assessore Paolo Manzi per l’Amministrazione
La Banda del Racconto al lavoro con gli ospiti della Residenza sanitaria assistenziale “Viterbo”LEGGI TUTTO
VITERBO – Un’avventura inedita. Sta per giungere al termine la campagna di documentazione condotta da Banda del racconto nella Residenza
Viterbo e gli SpiritualiLEGGI TUTTO
di MARCO ZAPPA – VITERBO – Non è da molti anni che si parla di quello che rappresentò l’Ecclesia Viterbiensis nel
A Palazzo Brugiotti domenica è sempre domenica, grazie all’arte e alla musicaLEGGI TUTTO
di MARIA ANTONIETTA GERMANO – VITERBO – Gli incontri culturali promossi dalla Fondazione Carivit (16 dicembre 2018 -14 aprile 2019)
Gemellaggio Cori e Betlemme, firmata la Dichiarazione di IntentiLEGGI TUTTO
CORI (Latina) – I Sindaci Anton Salman e Mauro De Lillis hanno apposto la firma alla Dichiarazione di Intenti alla sottoscrizione
Tarquinia, gli inizi del turismo balneare al lido rievocati in una presentazione di foto d’epoca da AssolidiLEGGI TUTTO
TARQUINIA (Viterbo) – Nella fredda serata di venerdì 25 Gennaio si è svolto il terzo evento conviviale di Assolidi dell’anno sociale
Giulia Mecarini della Finass Assicurazioni Atl. Viterbo sotto i 12’00” nella gara dei 2 Km. di a S.Cesareo nel TrofeoLEGGI TUTTO
Continuano nei progressi le giovanissime marciatrici della Finass Assicurazioni Atl. Viterbo, hanno partecipato domenica 17 febbraio a S.Cesareo alla seconda
“Chorando Ensemble” torna con un concerto-spettacolo per il Carnevale, sabato 23 febbraioLEGGI TUTTO
VITERBO – “La Pazzia Senile “, capolavoro del compositore bolognese Adriano Banchieri, fu composto alla fine del XVI secolo ed
“Arte sui cammini”, mercoledì 20 febbraio la presentazione a San Lorenzo NuovoLEGGI TUTTO
SAN LORENZO NUOVO ( Viterbo) – Mercoledì 20 febbraio 2019, con inizio alle ore 14.45, presso la Sala consiliare del