E’ deceduto Pino Scicolone, grande bomber della Viterbese

di REDAZIONE-

Lutto nel mondo del calcio gialloblu: è deceduto Pino Scicolone, centravanti degli anni ’70. Aveva 75 anni. Il centravanti, di nome Giuseppe all’anagrafe, è stato il primo idolo della squadra cittadina per molti viterbesi e un mito indiscusso, annoverato tra i più grandi bomber nella storia del calcio locale.

La sua leggenda è stata scritta con i colori gialloblù, culminando in un primato ancora imbattuto: cinque gol segnati in una sola partita durante l’incontro Viterbese-Carbonia del 1969, concluso con una vittoria schiacciante per 5-0. La stagione 68-69 è stata la sua prima con la Viterbese, chiudendo al secondo posto e consacrando Scicolone come capocannoniere con 27 reti in 30 partite.

Dopo una parentesi altrove, Scicolone è tornato nel 1973, un anno amaro in cui la squadra è retrocessa in quarta serie. Tuttavia, il centravanti ha continuato a scrivere la sua storia, disputando 93 partite nei tre anni successivi e segnando 38 gol. La stagione trionfale è stata la 75-76, in cui la Viterbese ha conquistato il titolo di campione. Con la promozione in Serie C, le strade di Scicolone e della squadra si sono separate definitivamente.

Il calciatore ha continuato la sua carriera in Serie C con Chieti e Frosinone, prima di giocare con la Narnese in promozione umbra e con il Corchiano, dove ha vinto la seconda categoria. Il suo addio al calcio è avvenuto dopo aver disputato il campionato 78-79 in prima categoria, sempre con il Corchiano.

Giulio Marini, tra coloro che lo ricordano, lo descrive come “un grande giocatore della Viterbese negli anni ’70, un uomo simbolo di un calcio che appassionava i viterbesi. Una storia diversa.”

Pino Scicolone lascia un vuoto nel cuore degli appassionati e della comunità sportiva locale. I funerali si terranno questa mattina alle 10:30 nella chiesa di San Pancrazio a Isola Farnese, Roma. La sua eredità rimarrà impressa nei ricordi di coloro che hanno avuto il privilegio di vederlo giocare e di condividere con lui la passione per il calcio.

“Apprendo con grande dispiacere della scomparsa di un grande giocatore della Viterbese anni 70, un uomo simbolo di un calcio che appassionava i viterbesi, una Storia diversa!”. Lo scrive sui social Giulio Marini.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE