fac-simile-camera

Elezioni, domenica si vota: i candidati della Tuscia

di REDAZIONE-

VITERBO- Elezioni politiche 2022. Domenica si voterà per l’elezione dei membri del Senato e della Camera dei Deputati. I seggi saranno aperti dalle 7 alle 23 e successivamente, dopo il calcolo dell’affluenza finale, inizieranno le operazioni di spoglio.  Per Viterbo e la Tuscia ci sono alcuni politici che concorrono per l’uninominale: Claudio Durigon (Lega) corre per il centrodestra unito, ovvero Lega, FdI, FI, Noi moderati. A lui si contrappone  il Partito democratico con Alessandro Mazzoli, in coalizione con +Europa, Impegno Civico e Alleanza Verdi Sinistra.  C’è poi il Movimento 5 stelle che schiera l’ex consigliere comunale di Viterbo Massimo Erbetti ed il docente dell’università della Tuscia, Alessandro Sterpa che concorre per il Terzo polo di Calenda e Renzi. Ci sono anche  Italia Sovrana e Popolare  con Andrea Alquati, Italexit con Paolo Cipollone,  il Pci con Arnaldo Marchetti, Unione Popolare di De Magistris con Ivano Peduzzi. Alternativa per l’Italia candida Rita Marinetti e lista Vita Ombretta Del Monte. Di questi  vincerà soltanto il più votato.

Per le liste proporzionali sempre per il Senato, che presentano 4 candidati per ogni simbolo, figurano come capolista per Forza Italia Silvio Berlusconi, mentre per Calenda il candidato è Filippo Rossi, per i 5 Stelle Stefano Patuanelli, per il Pd il segretario regionale Bruno Astorre e per Italexit il senatore William De Vecchis. Si tratta di liste bloccate ed in questo caso saranno eletti i candidati in base al risultato ottenuto dal partito a cui fanno riferimento.

Ricordiamo che quasi tutti i comuni della Tuscia rientrano nel collegio uninominale 1, mentre Civita Castellana con Rieti è nell’uninominale 2. Quindi, il collegio 1 conta 7 candidati per la Tuscia: il deputato Mauro Rotelli di Fdi, candidato per Lega, Fdi, Fi e Noi moderati, Linda Ferretti per Pd, Impegno civico, + Europa e Alleanza verdi sinistra, la consigliera comunale Luisa Ciambella per Azione e Italia Viva, Andrea Nisi per Italia sovrana e popolare, Rosita Cicoria per il Movimento 5 Stelle, Massimo Ranucci per l’Unione popolare di De magistris e Stefania Ranieri per Italexit. Tra questi sarà eletto chi avrà ottenuto più preferenze.

Per quanto riguarda il plurinominale, compaiono tre candidati per ciascuna lista: il senatore Umberto Fusco è capolista per la Lega, nella lista di Fdi, c’è Massimo Giampieri, per il Movimento 5 Stelle l’ex consigliere comunale civitonico Maurizio Selli  e per il Prc la segretaria di Civita Castellana, Daniela Pinardi.

Per alcuni paesi della Tuscia, ovvero Carbognano, Calcata,  Civita Castellana, Castel Sant’Elia, Fabrica di Roma, Corchiano, Gallese, Monterosi, Vallerano, Vignanello e Nepi si avranno identiche  liste plurinominali alla Camera, ma cambiano i nomi per l’uninominale: per il Pd, +Europa, Alleanza verdi sinistra e impegno civico, Alessandra Clementini, Roberto Casanica per il Movimento 5 Stelle, Per Unione popolare Sara Rocchi, per Italexit Alessio Catoni, per Lega, Fdi, FI e Noi moderati Paolo Trancassini, per Calenda Azione, Italia Viva Vincenzo Marcorelli e per Italia sovrana e popolare Nicoletta Carotti.

Infine, alcuni candidati viterbesi concorrono fuori provincia: Paolo Bianchini di Italexit concorre per la Camera in Campania, il consigliere del Pd Enrico Panunzi sempre per la Camera ma a Roma municipio nel plurinominale ed il senatore di Forza Italia, Francesco Battistoni per l’uninominale nelle Marche.

Per ogni informazione sul voto rimandiamo a questo link: https://www.tusciatimes.eu/elezioni-politiche-2022-come-votare/

 

Print Friendly, PDF & Email