Ennesima sconfitta Gialloblu: vince il Teramo di misura e tutti in ritiro

di ALESSANDRO PIERINI-

La Viterbese esce nuovamente a secco e questa volta ne gioisce il Teramo.

Non c’è luce per la Viterbese. La squadra di mister Dal Canto ha rimediato la quarta sconfitta stagionale in 7 gare poco fa a Teramo e rimane ora ultima in fondo alla classifica.
Il primo tempo della gara ha visto i gialloblu partire bene ed offrire un quarto d’ora fatto di passaggi buoni e pressing al portatore di palla efficacia. Proprio da un possesso recuperato nasceva un’occasione nitida per Capanni, ma davanti al portiere sceglieva il pallonetto invece di una conclusione potente o precisa e sprecava tutto.
Con il passare dei minuti l’intensità laziale diminuiva ed aumentava quella degli avversari che prendevano coraggio ed alzavano il proprio baricentro. Ben due volte Bisogno salvava la propria porta: al 30° respingeva una punizione molto insidiosa di Arrigoni mentre al 39° chiudeva la saracinesca con i piedi su una conclusione potente di Bernardotto.
Si andava negli spogliatoi ed il rientro in campo era sulla falsa riga del primo. Il match rimaneva in bilico e c’era molta attenzione in campo per l’importanza.
Al 69° arrivava l’episodio decisivo della gara con una difesa gialloblu poco reattiva: lancio in mezzo all’area per Cuccurullo che indisturbato paleggia spalle alla porta ed in torsione batte Bisogno.
La Viterbese provava a riversarsi in avanti, ma le azioni non erano pericolose e la presenza negli ultimi 16 metri avversari era quasi nulla. L’occasione del pareggio capitava sui piedi di Simonelli all’81°, quando da un lancio in verticalizzazione di Adopo si presenta davanti al portiere avversario e gli tirava addosso. Di fatto era l’ultima occasione creata dai leoni gialloblu ed il Teramo controllava il match fino al triplice fischio.
Questa sconfitta ha un impatto pesante su morale e classifica dei gialloblu, i quali adesso si ritrovano fermi a 3 punto ed unici fanalini di coda del gruppo. La panchina di Dal Canto è stat confermata dal Presidente Romano, ma la squadra andrà in ritiro. La prossima settimana arriverà il Grosseto all’Enrico Rocchi, altra sfida tra squadre che hanno bisogno di punti.

TERAMO (4-3-3): Tozzo; Bouah (29°st Birligea), Piacentini, Bellucci, Rillo; Rossetti, Arrigoni, Cuccurullo (29°st Fiorani); Malotti (25°st Hadziosmanovic), Bernardotto, Rosso
A disposizione: Agostino, Ndrecka, Soprano, Viero, Surricchio, Furlan, Kyeremateng, Di Dio, Montaperto
Allenatore: Federico Guidi

VITERBESE (3-4-2-1): Bisogno; Marenco (29°st Simonelli), D’Ambrosio, Junior; Pavlev, Megelaitis, Foglia (25°st Adopo), Urso; Volpicelli (39°st Volpe), Murilo; Capanni
A disposizione: Daga, Fracassini, Ricchi, Alberico, Errico, Natale, Zanon
Allenatore: Alessandro Dal Canto

ARBITRO: Bogdan Nicolae Sfira di Pordenone
1° ASSISTENTE: Giuseppe Centrone di Molfetta
2° ASSISTENTE: Andrea Nasti di Napoli
QUARTO UOMO: Paolo Grieco di Ascoli Piceno

Ammonizioni: 30°pt Bouah (TE), 37°pt Megelaitis (VT), 4°st D’Ambrosio (VT), 15°st Junior (VT)
Espulsioni: –
Angoli: 5-3 per la Viterbese
Note: giornata fresca, campo in buone condizioni

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE