Entrano in una casa forzando la finestra, arrestati

RIETI – Nella serata di ieri, ad Antrodoco, i Carabinieri della locale Stazione con l’ausilio di quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cittaducale, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato di violazione di domicilio aggravata, due giovani marocchini senza fissa dimora.

I militari dell’Arma di Antrodoco, impiegati nel controllo del territorio, a seguito di una segnalazione del proprietario della casa, hanno sorpreso i due giovani, in piena notte, nell’atto di introdursi nell’abitazione, dove, verosimilmente già da tempo, dimoravano abusivamente. Erano riusciti ad entrare in casa mediante l’effrazione di una finestra, con l’utilizzo di cacciaviti e di altri arnesi, e vi avevano portato i propri effetti personali e dei viveri per soggiornarvi.

Scoperti dai Carabinieri, i due ragazzi hanno tentato una vana fuga nel bosco limitrofo, venendo però in breve tempo individuati e bloccati dagli operanti. La perquisizione della casa ha permesso di rinvenire alcuni oggetti, presumibilmente provenienti da furti effettuati in precedenza e sui quali i Carabinieri stanno indagando.

I due giovanissimi stranieri, sconosciuti nel territorio italiano e privi di documenti d’identità, sono stati arrestati e trattenuti nelle camere di sicurezza del Comando Provinciale di Rieti, in attesa di giudizio con rito direttissimo, in cui dovranno rispondere del reato di violazione di domicilio con violenza sulle cose.

Si dà atto, come di consueto, che il procedimento è ancora nella fase delle indagini preliminari e che eventuali responsabilità penali saranno valutate dall’Autorità Giudiziaria.

Print Friendly, PDF & Email