“Essere al Bivio”: allo Spazio Attivo valutazioni sul progetto di Comunità Solidali

di SIMONE CHIANI-

VITERBO – Allo Spazio Attivo di Lazio Innova (Valle Faul) si è svolta questo pomeriggio la conferenza del progetto “Essere al Bivio”, nella sala conferenze all’interno dell’incubatore. L’evento ha ottenuto il patrocinio di Comune, Provincia e Azienda Sanitaria Locale, oltre che il sostegno di Cai Parrocchia Santa Maria Nuova e di Amici della Via Francigena, assicurandosi di fatto un vasto pubblico.

Tra i presenti, si segnala la presenza dell’Assessore della Regione Lazio alle Politiche Sociali e welfare Alessandra Troncarelli, dell’Assessore del Comune al Sociale Patrizia Notaristefano, del Presidente dell’Associazione Eta Beta Viterbo odv Francesca Burla, del Presidente dell’Associazione Sorrisi che Nuotano (Eta Beta) Orlando Meloni, del Presidente di Tetraedro APS Francesco Cerra e del Presidente della Cooperativa Sociale “Gli anni in tasca” Orlando Meloni. Ha moderato l’incontro il giornalista Gaetano Alaimo.

Al centro dell’evento il progetto per “Comunità Solidali 2020” finanziato dalla Regione Lazio con risorse statali dei Ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali, del quale, infatti, sono state affisse le foto (di tutte le altre attività) sulla bacheca appositamente collocata ai bordi del palco nella Sala Conferenze. Si è trattato di un’assemblea atta a restituire e discutere i risultati ottenuti dal progetto durante la sua attuazione.

“Con ‘Essere al Bivio‘ abbiamo voluto creare occasioni sempre più interessanti per partecipanti e ospiti – spiega la Presidente di Eta Beta – e vogliamo continuare a valorizzare ogni forma di espressione artistica.” Ma non solo cultura, bensì anche sport, che “raggiunge lo scopo di unire le persone senza barriere e pregiudizi”.

PHOTOGALLERY =

Print Friendly, PDF & Email