Ex ospizio dei santi Simone e Giuda, Panunzi (Pd): “Grazie all’assessore Valeriani per aver colto l’importanza del recupero del complesso”

VITERBO – “Ringrazio l’assessore Massimiliano Valeriani che ha colto l’importanza del recupero del complesso per la città e la qualità della proposta progettuale”. Esprime soddisfazione il consigliere regionale del Pd Enrico Panunzi, dopo l’annuncio dell’approvazione da parte della Giunta della Regione Lazio della delibera per la riqualificazione e la nuova destinazione d’uso del complesso immobiliare dei santi Simone e Giuda nel centro storico di

Viterbo con un finanziamento di circa 14,6 milioni di euro del Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare. L’inizio dei lavori è previsto entro il 2022, mentre l’avvio dell’operatività del nuovo complesso è fissata per il 2026. “L’edificio dei Santi Simone e Giuda fa parte del patrimonio della città e della sua memoria storica – prosegue il vice presidente della X commissione –. Questo intervento rappresenterà un’altra grande operazione di rigenerazione urbana del tessuto cittadino di Viterbo, che andrà ad affiancarsi a quella dell’ex ospedale degli Infermi, per il quale sono stati stanziati 14 milioni di euro”. Il progetto prevede una nuova destinazione d’uso: saranno realizzati un Collegio di merito per l’Università della Tuscia e un Centro di accoglienza per le donne vittime di violenza e di disagio sociale. La struttura permetterà d’inserire in un unico contesto operativo professori, ricercatori, studenti e donne vittime di violenze e maltrattamenti. Diversi i soggetti coinvolti nell’operazione: Regione Lazio, Ater di Viterbo, che sarà l’attuatore del progetto, Asl di Viterbo e Università della Tuscia.

 

 

Print Friendly, PDF & Email