“Eyes wide open”, al Teatro Caffeina va in scena Stanley Kubrick

VITERBO – A 20 anni dalla scomparsa del grande Stanley Kubrick, morto il 7 marzo 1999, una serata dedicata al grande regista statunitense, che con il suo sguardo geniale ha segnato per sempre la storia del cinema. Per ricordarlo sabato 16 marzo alle ore 21 inaugureremo  una mostra fotografica, curata da Andrea Bagaglini, allestita negli spazi della galleria del Teatro Caffeina, che accompagnerà il visitatore in un percorso rispettoso del suo volere, fatto esclusivamente di immagini tratte dai suoi film. Alle 21,30  verrà proiettato il film Barry Lyndon, una delle vette artistiche più elevate dell’intera filmografia di Kubrick.

Uno dei più grandi registi della storia del cinema.

“Either you care, or you don’t… “, o ti importa o non ti importa, questa la frase rivolta da Stanley Kubrick ad un suo strettissimo collaboratore italiano, per esprimere la propria filosofia di lavoro. E a lui importava, eccome: con tre cortometraggi giovanili, seguiti da tredici lungometraggi prodotti dal 1953 (l’esordio di “Fear and desire”, da lui successivamente disconosciuto, per finire  con “Eyes wide shut”, controversa trasposizione di una novella di Arthur Schnitzler), è il regista che con più forza e passione di chiunque altro ci ha chiesto di accompagnarlo nei viaggi della sua immaginazione, che si trattasse di sondare gli spazi profondi dell’universo o quelli della psiche  umana. Di volta in volta, per renderci il percorso indimenticabile, ha costruito per noi astronavi che danzano al suono di musiche immortali, ha allestito sale settecentesche illuminate dalla luce di mille candele (riprese con obiettivi usati dalla NASA per le missioni lunari) e  ha prefigurato nei minimi dettagli un futuro, neanche tanto lontano, abitato dall’ultraviolenza e connotato da contraddizioni sociali e filosofiche sempre attuali. È soprattutto il regista che, più di ogni altro, ha saputo mettere l’industria cinematografica al servizio della propria ARTE, riuscendo, da “Lolita“in poi, a conquistarsi il “taglio finale” per ogni sua creazione, e ad ottenere decine di milioni di dollari di budget versati dalle case di produzione, senza che potessero vedere la versione definitiva del film neanche dieci giorni prima della uscita. È stato spesso scritto che, nella sua ideale lista dei titoli preferiti, al primo posto ci fosse “I vitelloni”, generato da un altro nume della cinematografia mondiale, al quale lo legava un rapporto di grande rispetto e considerazione: lo sguardo di Kubrick, insaziabilmente curioso e “with eyes wide open”, con occhi spalancati, si è quindi posato sugli scenari offerti al capolavoro di Fellini dalle vie di Viterbo; ci piace allora pensare, a venti anni dalla sua morte il 07 marzo 1999, di ospitare ancora una volta quello sguardo nella nostra città, nella forma che a Kubrick pensiamo sarebbe stata più gradita, cioè quella offerta dal suo cinema, attraverso la proiezione di un lungometraggio ed un percorso fotografico allestito nel rispetto del suo volere, esclusivamente con immagini tratte dai film Buon viaggio anche a te, Stanley Kubrick!

Le informazioni

Biglietto film 5€
Mostra GRATUITA
Per informazioni  0761 342681

 

   

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI
Lega Civita Castellana: “Nessun risentimento, ma non stiamo a giochi di partito”LEGGI TUTTO
CIVITA CASTELLANA (Viterbo) – Riceviamo da Lega Civita Castellana e pubblichiamo. In merito alla candidatura a sindaco per Civita Castellana
Autorevoli relatori per il convegno di studi sul conflitto intrafamiliareLEGGI TUTTO
VITERBO – Conflitto Intrafamiliare, se ne parla con autorevoli esperti in un convegno di studi che si terrà a Viterbo
Viterbo, cena di solidarietà per il progetto “Casa Tetto Amico”LEGGI TUTTO
VITERBO – Progetto “Casa Tetto Amico”, grazie alla cena di beneficenza raccolti 2.500 euro. L’iniziativa, organizzata da Maurizio e Franco
Campionato nazionale wheelchair hockey Serie A1: trasferta amara per la VitersportLEGGI TUTTO
Domenica 24 marzo 2019 la Vitersport in trasferta a Sabbioneta (MN), non riesce a raccogliere nemmeno un punto dei tre
Staffetta per la Speranza direzione Papa Francesco”: 500 km per i bambini malatiLEGGI TUTTO
Fare ricerca è un gioco di squadra. Richiede collaborazione, sostegno, impegno e preparazione per arrivare al risultato. Le stesse caratteristiche
Anche a Viterbo la committenza privata interviene per salvaguardare il patrimonio culturale cittadinoLEGGI TUTTO
VITERBO – Situazioni sempre più pressanti di tutela e conservazione del patrimonio storico e artistico italiano, nel panorama socio-economico di
Sfida decisiva tra Ants e Santa MarinellaLEGGI TUTTO
Terzo ed ultimo atto della semifinale playoff tra Ants Viterbo e Santa Marinella. In questo mercoledì pomeriggio, al PalaMalè, chi
Viterbo, assemblea annuale dell’associazione “Libellula Libera”LEGGI TUTTO
VITERBO – Si è svolta domenica 24 marzo, l’Assemblea annuale dell’associazione “Libellula Libera” di Viterbo, presso il ristorante “Acquarossa”, in
Al Museo della Zecca di Roma, studenti alla scoperta di tesori nascostiLEGGI TUTTO
L’iniziativa #IMartedìdelleScuole ideata e organizzata dal Museo della Zecca di Roma, oggi ha visto coinvolti gli studenti degli Istituti Villa
Incendio impianto di Rocca Cencia, il sindaco Arena: “Nessun rifiuto sarà dirottato su Viterbo”LEGGI TUTTO
di WANDA CHERUBINI- VITERBO- Il sindaco Giovanni Arena sempre questa mattina ha tenuto a precisare la situazione dei rifiuti dopo