Fabrizio Rossi (FDI), per il governo Meloni il corridoio Tirrenico è una priorità

FIRENZE – “La superstrada Tirrenica sarà messa in sicurezza e ampliata, l’impegno del governo Meloni è massimo e i progetti sono al vaglio di Anas e del consiglio superiore dei lavori pubblici, come ha ribadito anche l’onorevole Giovanni Donzelli alla nostra kermesse: “L’Italia Vincente, un anno di governo Meloni”, che si è tenuta sabato 23 settembre al Tuscany Hall di Firenze”. È quanto afferma il Deputato e coordinatore regionale Fratelli d’Italia-Toscana, On.le Fabrizio Rossi.

“Sarà una superstrada, – commenta Fabrizio Rossi – sull’attuale tracciato, e andrà a superare lo stato atavico nel quale versa l’attuale Aurelia da sempre, in special modo nel tratto sud del tracciato, quello che va da Grosseto a Tarquinia, con la messa in sicurezza della stessa, a partire dall’eliminazione dei pericolosissimi incroci a raso, l’assenza di guardrail e al raddoppio dei vari tratti mancanti tra Orbetello e Capalbio/Montalto di Castro, che attualmente sono ancora a senso unico di marcia. Quest’ultimi, purtroppo, noti alle cronache, e non solo locali, per i molti incidenti stradali e lutti”.

“Le parole di Giovanni Donzelli sottolineano che tra le priorità del governo c’è anche il “Corridoio Tirrenico”. Lo studio di Unioncamere Toscana, il meglio conosciuto “Libro Bianco” delle priorità infrastrutturali nella nostra regione, che ho consegnato mese di novembre al viceministro Galeazzo Bignami, è stato recepito dal ministero. Adesso, aspettiamo che Anas valuti tutti i progetti e ci auguriamo di poter vedere presto gli appalti dei primi lotti sulla base dei progetti che il consiglio superiore dei lavori pubblici avrà valutato positivamente. La rotta è stata tracciata, la superstrada porterà ad un completamento della viabilità costiera che serve non solo alla Toscana, ma a tutta la nazione”, conclude il Deputato e coordinatore regionale FDI-Toscana, On.le Fabrizio Rossi.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE