Fede, arte e rete

VITERBO – Riceviamo da Tuscia in Fiore e pubblichiamo: “L’arciconfraternita del Gonfalone e degli Araldi di Maria di Viterbo è da anni attiva sul territorio e dobbiamo a loro la possibilità di visitare la meravigliosa chiesa barocca del Gonfalone, in via Cardinal La Fontaine, tutto l’anno. Non solo i viterbesi si beano di questo opera ricca ed unica, moltissimi i turisti da tutto il mondo che arrivano curiosi e partono estasiati. Per usare un luogo comune in tema, si sono già guadagnati il paradiso.

Ma l’attivismo e la voglia di fare rete li spinge anche ad organizzare attività di beneficienza e momenti culturali.

Con Tuscia in Fiore è nata spontanea la voglia di utilizzare l’arte come promozione sia dei valori religiosi che della terra dove vivono. Per il Corpus Domini dell’8 giugno 2023 Tuscia in Fiore ha chiesto a 22 artisti di varie nazioni, di proporre un’opera da unire alla tradizionale processione lungo le vie di Viterbo. Le creazioni artistiche, stampate in formato 2 metri per 2 metri, portate dai cadetti della scuola dei Marescialli dell’aeronautica di Viterbo, hanno prima atteso la sfilata, guidata dal vescovo di Viterbo  Francesco Orazio Piazza, a via Cavour, poi l’hanno seguita fino alla basilica di Santa Rosa. Evento unico all’intersezione tra arte, fede e promozione ha suscitato felicità negli artisti e sincera curiosità nei fedeli. Le stampe hanno continuato il loro cammino anche nei mesi successivi. In occasione della festa di San Francesco, il 4 Ottobre 2023, il quadro originale ispirato al Santo è stato regalato al Vescovo e la Confraternita ha partecipato alla processione con alcune stampe.

A Natale 2023, tre opere hanno creato lo sfondo per l’originalissimo presepe alla Chiesa del Gonfalone.

Per Pasqua 2024 sono esposte presso il CIM di Viterbo. Un’idea che continua a dare grazie agli instancabili arci-confratelli del Gonfalone e degli Araldi di Maria. L’evento è nato in collaborazione con la Diocesi di Viterbo e la Fondazione Carivit.

Nelle foto la brochure con tutte le opere e la proposta dall’Egitto di Sarah Hussein”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE