Festeggiato il compleanno di Vetralla

di REDAZIONE-

VETRALLA (Viterbo) – Nella giornata del 4 aprile il sindaco Sandrino Aquilani, l’assessore Daniela Venanzi e le autorità locali si sono ritrovati in piazza Umberto I per festeggiare il compleanno di Vetralla.

Il 4 aprile 1783, infatti, Vetralla è diventata Città rendendosi indipendente da Viterbo. Ad attestarlo c’è il documento che potete vedere in foto. Si tratta di una breve del Sommo Pontefice papà Pio VI in cui leggiamo “Erezione della Terra di Vetralla in Città. Con alcuni onorifici distintivi concessi allo Primi, Secondi e Terzi Conservatori di essa conseguiti a supplica delli primi Conservatori”.
Un evento nato dal desiderio dell’amministrazione di dare il giusto risalto a tale importante data e che ha trovato numerosi cittadini pronti a rispondere positivamente e a partecipare alla festa.
Come, ad esempio, il professor Andrea Natali molto attivo con altri concittadini nella cura e valorizzazione del territorio oltre che profondo conoscitore della storia vetrallese. O Getulio Cenci, memoria storica e appassionato di tradizioni e poeti locali. Sono state lette poesie dell’indienticato Andrea Scriattoli, cui è dedicata tra l’altro la scuola media, e di Franco Pistella scomparso poco tempo fa.
Al termine della giornata in piazza Umberto I di fronte al palazzo comunale non poteva mancare il classico taglio della torta. Con l’augurio e la speranza che, una volta rotto il ghiaccio, la ricorrenza diventi un momento sempre più partecipato e consapevole fra la cittadinanza. Buon compleanno Vetralla e mille di questo giorni!

Print Friendly, PDF & Email