Fiera di Santa Rosa: boom di visitatori, complice una giornata prettamente estiva

Molta la gente che ieri ha percorso le vie di Viterbo invase dalla famosa Fiera di Santa Rosa, complice sicuramente una giornata prettamente estiva, forse ormai, DUOMO-SANTAROSApotremmo GENTE-SALITA-SANTA-ROSAdire una delle ultime, che ha invogliato le persone a farsi un giro tra una bancarella e l’altra. Di novità, alla fine, ce ne erano poche o nulle, ma la fiera del 4 settembre è ormai un passaggio

quasi obbligato per i viterbesi, che sancisce la chiusura delle festività ed anche dell’estate, visto che tra qualche giorno, precisamente lunedì prossimo, torneranno ad aprirsi anche le scuole e, quindi, i pensieri ormai sono tutti proiettati su grembiuli, libri, zaini e diari. Ma il 4 settembre è anche il giorno in cui i fedeli possono visitare da vicino l’urna con il corpo della Santa patrona, a cui affidare le proprie preghiere. E nonfila-urna-santa-rosa a caso nel primo pomeriggio c’era una gran fila per accedere alla visita dell’urna. Peccato, però, che i viterbesi, finita la festa, siano in pochi santa-rosaa ricordarsi di far visita alla Santa patrona durante l’anno… Molto apprezzata anche la mostra “Per grazia ricevuta, tavolette votive. Mostra di oggetti devozionali” dedicata a Santa Rosa dentro il monastero. POSTER-MOSTYRA-TVOLETTEVOTIVE2

Sul piazzale del sagrato “Fiore del Cielo” è stata ancora una volta immortalata da numerosi flash. Di giorno il bianco della Macchina si è notato ancora di più ed i raggi del sole, che si riflettevano sul colore bianco, novità di quest’anno, la rendevano ancora più splendente, quasi abbagliante. Un vero spettacolo per i molti che, dopo ROSE-SANTA-ROSAla faticosa salita di Santa Rosa (e pensare che i facchini la fanno di corsa la sera del 3 settembre portando sopra le loro spalle tanti chilogrammi di peso!), si sono poi riposati contemplando in piedi o sugli scalini del Monastero  “Fiore del Cielo”.

Una visita poi alla casa di S. Rosa e poi ancora un ultimo giro tra le bancarelle, che sono rimaste aperte fino a tardi, vistomacchina-santa-rosa4settembre2013 che la giornata lo permetteva, anche se gli incassi, data la crisi, alla fine non sono stati così entusiasmanti per i commercianti. Alcune persone hanno preferito evitare la calura del pomeriggio , anche se la gente c’è sempregente-fiera stata comunque e si sono ritrovate a girare la fiera dalle 19 in poi, con un po’ più di fresco. Dopo le 20, infine, la Macchina di S. Rosa è stata nuovamente illuminata per la gioia dei presenti.MACCHINASANTA-ROSA-TETTO2

   

Leave a Reply