Filippine, l’Arci solidale si mobilita

Riceviamo dall’Arci Viterbo e pubblichiamo:” I nostri contatti nelle Filippine ci raccontano di una situazione tragica, di intere popolazioni attonite dal lutto e dal dolore, una situazione senza precedenti che senza interventi immediati rischia di degenerare ulteriormente. Il livelloarci-filippine di distruzione, secondo le Nazioni Unite, è paragonabile soltanto a quello dello Tsunami che colpì l’Oceano Indiano nel 2004. I bambini rappresentano il 50% della popolazione colpita. La gente

della Toscana si è sempre mobilitata generosamente verso le popolazioni vittime di catastrofi naturali e di conflitti. Ora è il momento di trovare di nuovo questo slancio e per questo ARCI Toscana insieme a Unicoop Firenze con Fondazione Il Cuore si Scioglie, Regione Toscana, il Consolato generale onorario delle Filippine e la Comunità Filippina di Firenze, lancia una raccolta fondi, mettendo a disposizione la propria rete di relazioni e l’esperienza maturata nei tanti anni di lavoro nel paese colpito.

I nostri partner filippini delle associazioni ARCSEA e del collettivo di donne “Gabriela”, con cui collaboriamo da quindici anni con la campagna “Il Cuore si Scioglie”, ci chiedono di aiutarli a trovare le risorse per l’acquisto di kit di prima emergenza per i sopravvissuti delle isole orientali dell’arcipelago di Visayas, il più colpito dal tifone. Successivamente saranno acquistati cibo, vestiti, farmaci e kit sanitari per scongiurare il diffondersi di febbri e altre malattie.

Chiunque fosse interessato potrà inviare il proprio contributo a c/c presso Banca Popolare Etica IT39A 05018 02800 000000557755 intestato a ARCI SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE causale: “emergenza vittime uragano Filippine”

   

Leave a Reply