Firmato Protocollo d’Intesa tra la Camera di Commercio e l’ADM

VITERBO – Rafforzare le sinergie operative e lo scambio di informazioni attraverso l’organizzazione di seminari e convegni al fine di divulgare alle imprese gli adempimenti e le semplificazioni doganali in materia di import/export: questo l’obiettivo del Protocollo di Intesa firmato fra la Direzione per il Lazio e l’Abruzzo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e la Camera di Commercio di Rieti e Viterbo.

Il Protocollo, firmato da Davide Miggiano – Direttore Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per il Lazio e l’Abruzzo e da Francesco Monzillo-Segretario Generale della Camera di Commercio di Rieti e di Viterbo, rappresenta solo il primo passo verso una continua e reciproca collaborazione fra l’Ente camerale e l’Agenzia, rappresentata sul territorio dall’Ufficio delle Dogane di Viterbo e dalla Sezione Operativa Territoriale di Rieti (con sede a Cittaducale), guidato dal direttore Grandone.

La sinergia tra le due realtà rappresenta uno strumento importante per trasferire agli imprenditori le competenze al fine di operare con efficienza nelle procedure doganali e favorire il dinamismo economico del territorio.

“La firma del Protocollo di Intesa – afferma il Direttore Miggiano- rappresenta un’ulteriore testimonianza del ruolo dell’Agenzia di supporto agli operatori economici e del dialogo costante con gli Enti che rappresentano le imprese al fine di favorire lo sviluppo economico del Paese. Le attività dell’Agenzia sostengono tutte quelle imprese che, onestamente, si pongono sul mercato, nel pieno rispetto delle regole della concorrenza e della libertà di commercio”.

Da sempre siamo convinti che la sinergia operativa tra gli Enti porti occasioni di sviluppo e di facilitazione dei rapporti tra le imprese e gli Organi della Pubblica Amministrazione. – dichiara il Segretario Generale della Camera di Commercio di Rieti e Viterbo Francesco Monzillo Sinergia particolarmente importante sulle tematiche oggetto della Convenzione che abbiamo firmato oggi per il bisogno di rapidità e di conoscenza che hanno le imprese che operano con l’estero”.

Print Friendly, PDF & Email
Condividi con:
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE