Fondazione Caffeina, scrive un gruppo di dipendenti/collaboratori: “Non vedremo un euro neanche questa volta”

VITERBO- Riceviamo e pubblichiamo: “Succedono cose strane o quantomeno curiose.b Succede che una fondazione, che si chiama Fondazione Caffeina Cultura Onlus, che da mesi non paga alcuni suoi dipendenti e collaboratori, venga invitata ad una gara dal valore di 70mila euro, per un progetto che porta il suo nome: “Cultura e Caffeina: la ricetta per il risveglio culturale dei Monti Cimini” (sic!) e non partecipi alla suddetta gara.

Succede che la stessa gara venga vinta dal Gruppo Carramusa srl, proprietaria del 51% della società Caffeina Group srl, entrambi vincitrici del bando “Festival presso il Castello di Santa Severa” per un importo di circa altri 120mila euro.

Succede che nel verbale delle operazioni di gara si legga che il plico aperto alle 10,10 del 20 giugno 2020 tra gli altri documenti contenga:

– Curriculum vitae dell’Associazione regolarmente sottoscritto dal legale rappresentante

– Copia dello statuto dell’Associazione

Quando il plico è stato presentato da una società Srl.

Succede che il marchio e/o il nome e/o il logo “Caffeina”® venga utilizzato in diversi progetti e anche in pagine Facebook ad uso personale a sfondo politico e che l’ultimo bilancio pubblicato della Fondazione Caffeina Cultura Onlus riporti all’attivo una posta di ben 250.000,00 euro, proprio per marchi di proprietà della Fondazione.

Succede che noi ex dipendenti/collaboratori di Fondazione Caffeina non vedremo un euro neanche questa volta”.

Un gruppo di dipendenti /collaboratori che attendono di essere pagati da Fondazione Caffeina

Print Friendly, PDF & Email