Fondi europei, Sabatini (Pdl): “Bene mozione, ora maggior impegno della giunta sui fondi 2014-2020”

“Oggi sui fondi europei il Consiglio regionale ha fatto la sua parte. L’approvazione in aula della mozione sui fondi strutturali europei – con la qualedaniele-sabatini1 si impegna la Giunta ad accelerare nell’impegno di spesa delle risorse residuali del settennato 2007-2013, e che dà una forte accelerata alla programmazione 2014-20 – rappresenta sicuramente un momento di condivisione su quella che è l’unica via per dare ossigeno alle nostre aziende e alle

idee innovative dei nostri giovani. E’ positivo che il consiglio abbia tempestivamente affrontato i temi e le problematiche relative ai fondi europei votando questo atto, che vede come primo firmatario il Presidente della Commissione Politiche comunitarie Piero Petrassi e che è stato da me fortemente sostenuto, assieme all’altro vice Presidente della Commissione Gian Paolo Manzella”. Lo dichiara il consigliere Pdl alla regione Lazio Daniele Sabatini, vice Presidente della Commissione Affari Europei “In un tale contesto – continua – oltre a chiedere alla Giunta un’attenta analisi sull’ultimo periodo del settennato 2007-2013, auspicando che si riescano a ottimizzare tutte le risorse previste dai fondi senza perdere neanche un euro, sarà di vitale importanza riuscire a realizzare una programmazione corretta dei fondi strutturali del nuovo settennato 2014-20. Decisioni, queste, che produrranno un impatto diretto e tangibile sul futuro delle nostre aziende. Per almeno i prossimi dieci anni. Se il Consiglio regionale, senza distinzione di colori e simboli di partito sta operando nella giusta direzione, meno si può dire allo stato attuale della Giunta targata Zingaretti che sembra ancora molto lontana dalla definizione dei nuovi Programmi operativi regionali (Por) e dei nuovi strumenti economici e programmatici dettati dall’UE” “Il primo anno di ogni nuovo settennato, infatti, è spesso definito “anno buio”, in quanto – prosegue Sabatini – paga le difficoltà tecnico-politiche delle istituzioni comunitarie e regionali nel definire i passi della nuova strategia europea di investimento.

E’ prioritario, invece, invertire questa tendenza, facendo sì che il 2014 (primo anno del nuovo settennato) rappresenti un momento di svolta e di crescita. Proprio a tal proposito, ringrazio l’assessore al bilancio Alessandra Sartore e tutta l’Aula consiliare per aver approvato un mio subemendamento (sottoscritto anche dal collega Riccardo Valentini), nel quale si anticipa al 31 dicembre il termine per l’elaborazione da parte della giunta di un documento, che sia in grado di esprimere in maniera chiara e lineare la strategia organizzativa e funzionale della Regione Lazio per quanto concerne i fondi strutturali europei, ivi compresi quelli relativi alla Cooperazione Territoriale europea (CTE)” “L’obiettivo condiviso – conclude il consigliere Pdl – è quello di far si che queste risorse non rappresentino l’ennesima occasione persa, ma possano fornire un reale contributo per lo sviluppo e il rilancio dell’economia laziale e del vasto indotto”

   

Leave a Reply